Anticipazioni Il Segreto: Ecco i colpi di scena che accadranno nei prossimi giorni a Puente Viejo

La soap opera di Canale 5 (in onda ogni giorno alle 18.45) non va in vacanza. Ecco i colpi di scena che accadranno nei prossimi giorni a Puente Viejo: mentre Julieta si sente in colpa per la disgrazia avvenuta con il crollo della casa di accoglienza, donna Francisca e Prudencio continuano a tessere la loro ragnatela di imbrogli e inganni. Intanto, Severo e Carmelo devono trovare il modo di non finire nei guai a causa della morte di Venancia… Severo viene , arrestato per l’omicidio di Venancia.

Carmelo, suo complice, intende andare alla guardia civile per auto denunciarsi, ma l’amico non glielo permette. La trappola di Francisca per Julieta è scattata: la giovane, messa alle strette, sembrerebbe non abbia scelta se non quella di lasciare il paese. Nazaria e Fe proseguono nell’attuazione del loro piano. Consuelo è pronta a lasciare Puente Viejo, ma Julieta le chiede di rimanere in paese ancora un giorno affinchè possa organizzare i lavori di ricostruzione della casa di accoglienza.

Tutti gli amici di Severo credono alla sua innocenza, ma temono che difficilmente riuscirà a dimostrarlo. Fe mette in atto il piano di Nazaria e permette alla Guardia Civile di fare irruzione nella casa da gioco. Magdalena, prima di morire, dice a Fe di prendere la valigetta del loro sfruttatore ucciso dalle guardie durante la retata alla casa da gioco. Don Ignacio, acerrimo nemico di Julieta, dopo aver letto il suo nome nell’articolo sul quotidiano Nazionale, i esulta per averla finalmente ritrovata e medita vendetta.

Francisca non perde occasione per infierire contro Severo e Carmelo. Severo teme che possano accusare Carmelo di essere suo complice per l’uccisione di Venancia. Dolores è l’unica in paese a credere che Severo sia colpevole e ne parla con disprezzo. Hipolito non accetta che una banda musicale sostituisca i canti di Natale che da lui organizzati. Consuelo e Julieta sono pronte a lasciare Puente Viejo per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *