Conto corrente, libretto postale e contanti, tutte le novità nel 2019

Print Friendly, PDF & Email

Tante novità sono all’orizzonte riguardanti l’ arrivo del nuovo anno e dunque del 2019. La legge di stabilità 2016 pare che avesse previsto già dei cambiamenti riguardanti i conti correnti e i pagamenti in contanti previsti per il 2019. Sembra però che sia stata effettuata una modifica all’articolo 49 della normativa antiriciclaggio e pare che questo stabilisca i limiti di contanti a 1000. Adesso visto che sono state apportate queste modifiche, ci si chiede che cosa cambierà a partire dal 2019.

Contati e conto corrente: cosa cambia nel 2019?

Come abbiamo anticipato, è stata la legge di bilancio del 2016 a stabilire un aumento del limite dell’utilizzo dei contanti a € 3.000 per tutte le operazioni che si possono effettuare con determinati strumenti, tra i quali libretti di deposito bancario, oppure postali al portatore, titoli al portatore in euro o valuta estera e contanti. Cosa significa tutto ciò? Sostanzialmente, è vietato utilizzare i contanti per dei pagamenti che siano pari o superiori a € 3.000. Per poter effettuare pagamenti di questi importi, bisognerà utilizzare degli strumenti i nominativi che siano tracciabili, come o carta di credito oppure bonifico postale o bancario. Sono previsti  pagamenti in contanti anche se l’importo è al di sopra dei €3.000 e in questo caso si parla di pagamenti verso agenzie di viaggio e turismo e operatori di Commercio al minuto.

Conto corrente, Assegni e Money Transfert, tutte le novità del 2019

Sembra che in termini di Money Transfer non ci saranno delle novità esorbitanti, visto che la soglia rimane sempre € 1.000 e lo stesso vale anche per gli assegni postali e bancari. Tuttavia,, riguardo gli assegni bancari che riportano un importo che sia pari o superiori a €1000, sarà obbligatorio inserire determinati dati come l’importo, La clausola di non trasferibilità, il luogo di emissione e la data ed  il beneficiario e firma del mittente. Secondo la nuova disposizione, ci sarebbe il divieto di aprire conti correnti oppure libretti di risparmio senza un nominativo e dunque anonimi.

Quindo detto ciò, tutti coloro che sono in possesso di un conto corrente oppure di un libretto di risparmio anonimo dovrà obbligatoriamente procedere all’estinzione entro il prossimo 31 dicembre, oppure dovrà trasferire il libretto di deposito al portatore ad un soggetto. Per poter far ciò entro 30 giorni bisognerà inoltrare alla banca una comunicazione che possa contenere tutti i dati anagrafici dell’intestatario nonché la data di trasferimento. Sono previste anche delle sanzioni per chi viola queste nuove regole. Queste sanzioni sono previste dall’1 al 40% per coloro che trasferiscono un importo in contanti superiore ai €3000, nel caso in cui invece l’importo sia di €50000 la sanzione viene quintuplicata. Riguardo, invece, gli assegni la sanzione potrà ammontare tra i 3000 e i €5000, mentre per i trasferimenti di libretti la multa ammonterà tra i 200 e i €500.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.