“È morta”. Aveva solo 40 anni: l’ultimo post da brividi poco prima di spegnersi. La giornalista non ce l’ha fatta

È morta a soli 40 anni Rachael Bland, conduttrice e giornalista della BBC. A dare l’annuncio della scomparsa è stato il marito Steve che l’aveva accompagnata durante la lunga lotta alla malattia. Le era stato diagnosticato un cancro al seno due anni fa e da quel momento Rachael aveva lottato strenuamente per sopravvivere. Ottimista, documentava con il suo immancabile sorriso il percorso verso la guarigione sul suo profilo Instagram e su un blog che seguiva personalmente. Lascia il marito, una famiglia che l’adorava, fan che l’hanno seguita con affetto e un bambino, il piccolo Freddie. Quando la notizia della morte di Rachael è stata resa pubblica, il marito Steve ha voluto ricordarla pubblicamente…

“Era una donna di incredibile talento, una figlia meravigliosa, una sorella, zia, nipote e moglie amata ma soprattutto una madre preziosa per il piccolo Freddie. Siamo tutti molto orgogliosi del lavoro che ha svolto dal momento in cui le era stato diagnosticato il cancro. Ha contribuito a dimostrare che si può vivere una vita piena anche quando si affronta una sfida tanto enorme. Verso la fine, anche se il suo corpo era più debole, la sua voce e il suo messaggio sono rimasti fortissimi.

Ci mancherà più di quanto le parole possano esprimere”. Rachael era consapevole che le rimanevano da vivere solo pochi giorni e aveva fatto in modo di preparare alcuni regali per il figlio Freddie prima di andarsene. Aveva documentato l’accaduto su Instagram, prendendo così congedo da coloro che l’avevano seguita in questi anni. Straziante l’ultimo messaggio postato sui social solo poche ore prima di spirare…

“Ho paura sia giunto il momento, amici miei. E improvvisamente. Mi hanno detto che ho solo pochi giorni. Tutto ciò è davvero surreale. Grazie mille per tutto il supporto che ho ricevuto”. Prima di morire, Rachael ha scritto un libro per il suo bambino e preparato regali per ogni suo compleanno, da qui ai suoi 21 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *