Empoli Roma, streaming gratis e diretta live Link TV Serie A

Ecco alcuni suggerimenti utili per vedere Empoli Roma in streaming live con i siti delle emittenti che operano fuori dai confini italiani, un’alternativa apprezzata dal popolo del web che è anche legale perché le emittenti hanno acquistato i diritti della Serie A nei rispettivi paesi e quindi anche gli utenti italiani possono ricercare sul web lo streaming legale. Possibilità che si riduce fino a sparire nel caso in cui intervengano i blocchi geografici. I primi tentativi si potrebbero fare con:

  1. Paraguay con l’emittente Sistema Nacional De Television;
  2. Turchia con l’emittente Turkish Radio and Television Corporation;
  3. Svizzera con l’emittente Schweizer Radio und Fernsehen;
  4. Paesi Bassi con l’emittente Sanoma Media Netherlands;
  5. Repubblica Ceca con l’emittente Ceca Ceská Televize;
  6. Slovacchia con l’emittente Slovenská Televízia;
  7. Portogallo con l’emittente Rádio e Televisão de Portugal;
  8. Suriname con l’emittente Surinaamse Televisie Stichting;
  9. Svezia con l’emittente Modern Times Group;
  10. Serbia con l’emittente Radio-televizija Srbije.

I giallorossi finalmente hanno trovato il loro equilibrio, almeno nel per le ultime tre partite fra campionato e coppa: la Roma sembra aver preso la strada giusta, dopo il successo contro il Frosinone, la Lazio e il Viktoria Plzen.

Giallorossi sono classifica noni con 11 punti e sembrano decisi a scalare la vetta. L’Empoli è tutto un altro discorso, in questa edizione di serie A non hanno mai vinto una gara sono al 18º posto con soli cinque punti.

La partita potrà essere vista in diretta live su Sky sport, per tutti coloro che vogliono seguire la gara in streaming gratis Sky ha messo a disposizione l’applicazione gratuita Sky Go, dove inserendo user nemmeno password si può seguire lo streaming gratis Empoli Roma.

Dodici anni, dal 2005 al 2017, non si cancellano in un attimo. Per Aurelio Andreazzoli, grande ex della Roma, questa è la sfida dei ricordi. «E’ una settimana come le altre, anche se questa squadra, la Roma, rappresenta un periodo importantissimo della mia vita. Ho amici fraterni e una società che mi ha sempre trattato con i guanti di velluto. Ho condiviso lo spogliatoio con professionisti a cui sono affezionato e legato. Non può essere una partita come le altre – dice lo stesso Andreazzoli – anche se poi in campo ci saranno le difficoltà di sempre».

Roma ad Empoli per chiudere la settimana perfetta. Dopo la vittoria nel derby e il 5-0 al Plzen in Champions,Di Francesco chiede strada anche all’ex Andreazzoli: «Ogni partita per noi è un banco di prova. E’ un test importantissimo contro una squadra in salute che meriterebbe molti più punti in classifica rispetto a quelli che ha, per il gioco che ha mostrato. Bisogna fare i complimenti ad Andreazzoli che sta facendo un ottimo lavoro. Dovremo essere bravi ad aprirli. Abbiamo preso le giuste precauzioni per difenderci, ma anche per attaccarli. Loro con le grandi se la sono giocata alla pari». Anche lui è un ex. Il tempo trascorso a Empoli non può lasciarlo indifferente: «Sarà un piacere tornare. Ho tantissimi amici a partire da Nicola Caccia, con cui ho condiviso tante gioie e con cui sono cresciuto. A Empoli c’è stata un po’ la mia adolescenza e mi sono formato come uomo».

Oggi regalerà spazio ai due Pellegrini. Il primo, Lorenzo, è più conosciuto. Nazionale azzurro sta trovando la sua consacrazione nel ruolo di trequartista alla Perrotta nel 4-2-3-1. Luca, invece, è un 19enne al quale sono bastati 9 minuti nell’esordio in campionato (assist a Kolarov per il 4-0 al Frosinone) e 16 al debutto in Champions contro il Plzen per attirare su di sé i riflettori. Non a caso è seguito da Mino Raiola, uno che difficilmente sbaglia i calciatori sui quali puntare: «Toccherà a lui dall’inizio – annuncia Di Francesco – Kolarov non sarà nemmeno tra i convocati, non riusciva nemmeno a camminare.

Ora per il club giallorosso sarà più facile trattenerlo durante la sosta per le nazionali per curare definitivamente la frattura della falange prossimale del quinto dito del piede sinistro. Qualche dubbio di formazione esiste: Dietro l’unico sicuro di giocare è Manolas, appunto con Pellegrini. Ho un dubbio tra Santon e Florenzi e su chi giocherà come centrale sinistro. De Rossi? Si giocherà una maglia, ha fatto tutto l’allenamento, giovedì aveva fatto solo la parte iniziale. Se dovesse essere a posto giocherà dall’inizio». Provino decisivo questa mattina. Intanto ieri sera il Cda della Roma ha approvato il bilancio che a fronte di ricavi per 251 milioni registra un saldo negativo di 25,5 milioni.

Immaginatelo come se fos­se al tavolo verde. Carte in mano, sguardo furbo in sti­le Paul Newman nel film «La stangata», e stessa voglia di centrare un poker che riapra tutti i giochi. Così Eusebio Di Francesco guiderà la Roma sta­sera nella trasferta di Empoli, contando di cogliere il quarto successo conse­cutivo dopo quelli ottenuti in una settimana contro Frosino­ne, Lazio e Vikto­ria Plzen. L’ESODO Non è una missione im­possibile, natu­ralmente, anche perché un gran­de aiuto potreb­be arrivare an­che dal tifo giallorosso, che og­gi si trasformerà in esodo, visto che a Empoli sono attesi quasi quattromila romanisti, pronti ad applaudire soprattutto la rinnovata vena realizzativa della squadra.

TORNA IL FARAONE D’altron- de, se nelle ultime tre partite i gol segnati sono stati addirittu­ra 12, il segno dello sblocco psicologico pare evidente. Tra l’altro, l’allenatore ha sempre considerato particolare segno di salute il fatto che vadano a segno gli attaccanti. Ebbene,  contro il Viktoria in Champions League hanno trovato la porta sia Sua Maestà Edin Dzeko, sia Under e Kluivert. Come dire, missione compiuta e turnover pronto a essere rispolverato, visto che dall’inizio stavolta dovrebbe toccare ad El Shaa­rawy. Il Faraone è carico, an­che se ancora una volta non è riuscito a centrare uno dei suoi obiettivi stagionali, cioè il ri­torno in Nazionale. Finora, pe­rò, l’attaccante giallorosso ha già segnato due gol, dimostran­do una vena non banale. Insom- ma, in un repar­to avanzato che ha ritrovato tut­ta la fiducia psi­cologica che oc­corre per le grandi imprese e per «ricomincia­re a scalare posi­zioni» (parola di Di Francesco), la vena del Faraone può tornare senz’altro utile. DE ROSSI E SCHICK I dubbi dell’allenatore, infatti, riguar­dano soprattutto altri reparti. La difesa, col ballottaggio San- ton-Florenzi e Fazio-Juan Jesus, per non parlare del cen­trocampo dove il recuperato dell’ultim’ora, cioè Daniele De Rossi, insidia il posto a Cristan­te, nonostante si sia allenato col gruppo la prima volta solo due giorni fa. La riserva sarà sciolta solo stamattina, quando il capitano giallorosso farà un provino per testare le condizio­ni del ginocchio infiammato, ma l’ottimismo non manca. C’è da dire, però, che anche in at­tacco un piccolo spazio per il colpo di scena c’è ancora. Non è escluso, infatti, che Schick possa essere schierato a destra, con la speranza che anche lui si iscriva al partito delle pun­te che hanno ritrovato la via della rete. «A volte ci sono giocatori che hanno un tem­po di maturazione differente da altri, – assicura infatti Di Francesco – ma una volta che arrivano poi diventano gioca­tori forti. Su Patrik mi sbilan­cio: ha le caratteristiche per di­ventare un calciatore forte». Ovviamente l’Empoli spera che non lo dimostri proprio stasera al Castellani.

CALAFIORI NEGLI USA Titoli di coda sullo sfortunato Ric­cardo Calafiori, il lóenne promettente terzino sinistro rimasto vittima martedì scorso di un gravissimo infortunio al ginocchio contro il Viktoria in Youth League. Il suo procura­tore Raiola e la famiglia hanno deciso, in accordo con la Ro­ma, di farlo operare a Pittsbur­gh negli Stati Uniti dal profes­sor Freddie Fu, lo stesso che è intervenuto nella scorsa sta­gione su Ibrahimovic. Inutile dire che la squadra giallorossa è pronta ancora una volta a de­dicargli la vittoria di stasera sull’esempio di Dzeko in Cham­pions. Col gol ritrovato, in fon­do, il poker sarà più facile.

Grazie ad un accordo stipulato con Sky anche gli abbonati dell’emittente di Murdoch potranno seguire, a partire da ottobre, anche le partite di Serie A che fanno parte del bouquet di Dazn grazie a Sky Q. E su Sky Go sarà possibile vedere anche lo streaming legale e sicuro. Anche gli abbonati a Mediaset Premium avranno la possibilità di vedere le partite della Serie A.

Streaming Empoli Roma con soluzioni alternative

Le alternative per vedere la sfida del Castellani tra Empoli e Roma con lo streaming legale e sicuro si chiudono con quella dei siti delle emittenti tv straniere che hanno acquistato i diritti per la gestione delle immagini del campionato di calcio di Serie A. Oppure si può provare con i portali dei bookmaker.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *