Gli cola il naso per 5 anni, non è raffreddore ma liquido cerebrospinale

Segui controcopertina.com

Davvero incredibile quanto accaduto ad un uomo, il quale pensava di essere perennemente raffreddato visto che il suo naso ha colato per circa 5 anni consecutivi. Ovviamente il naso che cola raramente è un problema di cui ci preoccupiamo ma non più di tanto, perché lo consideriamo un raffreddore qualunque, ma se questo sintomo dovesse durare a lungo, la situazione potrebbe essere più grave del previsto. E’ questo effettivamente quanto accaduto ad un uomo di nome Greg Phillpotts, USA, che finalmente dopo tanti anni ha scoperto che quello che perdeva dal naso non era muco e  dunque una reazione allergica come inizialmente si pensava, ma del liquido cerebrospinale. A raccontare questa vicenda è stato proprio il protagonista di questa incredibile storia, il quale ha raccontato di avere perso del liquido dal naso per circa 5 anni, senza mai avere una cura e senza avere una diagnosi da parte dei medici, secondo i quali l’uomo soffriva semplicemente di raffreddore oppure di allergia.

Leggi Anche  Infarto, durante la Vigilia aumenta il rischio del 15%

In altre occasioni altri medici gli avevano diagnosticato una polmonite, altri invece una bronchite e altri ancora non erano in grado di capire di che cosa soffre il paziente. Il caso finalmente si è risolto quando l’uomo ha incontrato il dottor Alfred Iloreta al Mount Sinai Hospital di New York, che dopo aver visitato accuratamente il paziente finalmente gli ha dato una diagnosi, sostenendo che quello che l’uomo aveva perso per 5 anni nel naso non era muco ma liquido cerebrospinale. Per chi non lo sapesse, questo liquido è un fluido corporeo piuttosto trasparente ed inodore, che si trova nel sistema nervoso centrale è che ha un compito bene specifico vero quello di ridurre il peso delle cefalo e proteggere il cervello, aiutando anche la regolazione del flusso sanguigno cerebrale.

Leggi Anche  Infarto, attenzione il gelo aumenta il rischio del 34%

Tutto ciò fa capire come effettivamente perdere questo liquido, non è sicuramente un buon segno e il paziente intanto lo ha perso per ben 5 anni. Questa condizione in genere e scaturisce o per via di infezioni o meningiti. Fortunatamente il paziente anche se dopo tanti anni, è riuscito a capire di che cosa soffriva e così il medico è riuscito ad anticipare una meningite ed ha sottoposto il paziente ad un’ operazione non molto invasiva nel cranio, correggendo la deformazione che causava proprio la fuoriuscita di questo liquido.

Adesso L’uomo sta bene e finalmente è tornato a respirare con entrambe le narici senza perdere più alcun tipo di liquido. “Poteva succedere ovunque sull’aereo o mentre cucini: una volta ho rovinato la cena del Ringraziamento.Non facevo altro che infilarmi fazzoletti nel naso, poi però da febbraio la situazione è peggiorata e non riuscivo più a dormire, tossivo tutta la notte”, ha raccontato l’uomo.

Leggi Anche  Cozze contaminate da Vibrione del Colera richiamate dal Ministero della Salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.