Il cane le salva la vita fiutando tre volte il tumore, la storia di Stephanie

Segui controcopertina.com

Non è di certo la prima volta che è un animale riesce a salvare la vita al suo proprietario. La storia che stiamo per raccontarvi ha come protagoniste proprio un cane di razza Husky, che è riuscito ad attirare l’attenzione della sua proprietaria, permettendo le così di identificare la presenza di un tumore e di provvedere così in modo tempestivo alle cure. Questo è accaduto qualche tempo fa, così come è stato riferito quando il cane avrebbe iniziato a comportarsi in modo piuttosto strano, annusando con insistenza alla sua proprietaria e poi correndo a nascondersi. In un primo momento, la proprietaria ha interpretato questi gesti insoliti del cane e come se effettivamente fosse disturbato da qualcosa, ma poi ha pensato bene che il suo cagnolone volesse comunicarle qualcosa e così si è rivolta ai medici.

Leggi Anche  Infarto, attenzione il gelo aumenta il rischio del 34%

Stephanie Herfel, è questo è il nome della proprietaria del cane di razza Husky che in seguito a questi comportamenti piuttosto insoliti del suo cane, ha deciso di rivolgersi ai medici e le analisi le hanno dato ragione dimostrando che purtroppo all’interno del suo organismo ci fosse la presenza di un cancro ovarico. «Sierra ha puntato il naso sulla parte inferiore della mia pancia e ha annusato così intensamente che ho pensato di essermi versata qualcosa sui vestiti. Poi l’ha fatto una seconda e una terza volta. Dopo si è andata a nascondere in un angolo della casa» racconta la donna.

La prima segnalazione sarebbe avvenuta nel 2014 e in base poi ha la diagnosi è stata effettuato un trattamento adeguato, un intervento chirurgico e dei cicli di chemioterapia.«Vederla così spaventata mi ha davvero colpita. Così ho deciso di prendere un appuntamento con un ginecologo e nel giro di poche settimane, dopo aver fatto tutte le visite, mi sono ritrovata scioccata nella sala ginecologica dell’oncologo che mi diceva che avevo un cancro» racconta Herfel.

Leggi Anche  "Ho l'HIV, basta mi suicido", poi uccide la madre che aveva tentato di salvarlo

Il cane però ha eseguito lo stesso comportamento nel 2015 ed anche nel 2016, rilevando ancora una volta la presenza del tumore. È facile capire come il fiuto del cane sia stato davvero provvidenziale dando la possibilità alla sua padrona di poter giungere ad una diagnosi rapida e a delle cure adeguate. «Devo la mia vita a quel cane, per me è stato davvero una manna dal cielo, non ha mai sbagliato», è questo quanto dichiarato da Stephanie, la quale ha deciso di raccontare la sua esperienza e storia ai giornali americani spiegando come la sua femmina di cane Husky di nome Sierra, per tre volte le ha salvato la vita diagnosticandole un tumore.

Leggi Anche  Infarto, attenzione il gelo aumenta il rischio del 34%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.