“Non sei razzista, sei sadico e disumano”. Caso Diciotti, per Salvini arriva la bordata da Forza Italia

Continua a tenere banco il caso Diciotti. Ieri dalla nave sono scesi 27 ragazzi di età compresa tra i 14 e i 17 anni, tutti eritrei ad eccezione di una ragazzina proveniente dalla Somalia. “Uno di loro – racconta Giovanna Di Benedetto, portavoce di Save The Children – presentava ferite di arma da fuoco. Ci hanno raccontato di essere rimasti rinchiusi per otto mesi al buio dentro una stanza o un container, questo ancora non è chiaro. Alcuni di loro pesano appena 35 chili”. Prima di poter partire sono rimasti in Libia a lungo, qualcuno anche per tre anni. “Sono denutriti e davvero in condizioni di grande deprivazione” spiegano i soccorritori. Per tutta la giornata a bordo della nave della Guardia costiera si sono susseguite le visite istituzionali. Tra i primi a salire a bordo della Diciotti Claudio Fava, presidente della commissione Antimafia dell’Assemblea regionale siciliana, che ancora una volta ha chiesto l’intervento del capo dello Stato, Sergio Mattarella. Ma al molo di Levante sono arrivati anche, tra gli altri, una delegazione del garante dei detenuti, che nelle prossime ore presenterà un’informativa alle Procure che indagano sul caso, i democratici Davide Faraone e Carmelo Miceli, l’ex presidente della Camera, Laura Boldrini. In banchina resta la società civile con il presidio delle associazioni antirazziste, anche se la protesta si è allargata ad associazioni religiose, sindaci, magistrati. Dopo l’arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice, per il quale non si può “lasciare galleggiare in mare esseri umani, l’unica parola è accoglienza”, anche la Chiesa di Catania prende posizione e lancia un appello perché prevalga l’umanità.

È un momento topico per il futuro del governo Conte. Di Maio fa sapere di appoggiare Salvini: ‘Se l’Ue si ostina con questo atteggiamento, se oggi dalla riunione della Commissione non decidono nulla sulla redistribuzione dei migranti, allora io e tutto il Movimento 5 stelle non saremo disposti più a dare 20 miliardi all’Unione europea ogni anno” ha spiegato il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico in un messaggio postato su Facebook. ”Se non ci aiutano – ha avvertito Di Maio – ce ne prendiamo una parte”. ”L’Ue deve battere un colpo”. Il ministro ha assicurato che il governo ”è compatto” nella posizione presa. E anche Matteo Salvini, Ministro degli Interni, sembra avere le idee chiare in merito. Ha ribadito la sua posizione al TG5 durante l’intervista andata in onda ieri sera. (Continua a leggere dopo la foto)

Salvini nella giornata di mercoledì aveva sfidato la Procura a indagarlo per i fatti della nave Diciotti. “Quali ignoti, indagate me. Sono io il colpevole”. Una mossa che ha fatto ‘arrabbiare’ un deputato leghista. “Messaggio da parte della Lega Abruzzo: se toccate il Capitano vi veniamo a prendere sotto casa… occhio!”. E’ l’avvertimento postato su Fb da Giuseppe Bellachioma, segretario regionale della Lega in Abruzzo e deputato del Carroccio, il quale prende le difese del ministro dell’Interno Matteo Salvini sul caso della nave Diciotti in merito a un possibile intervento della magistratura. “Un fatto senza precedenti” per l’Associazione Nazionale Magistrati, che in una nota definisce le parole di Bellachioma “di una gravità inaudita”. Ma non tutti sono dalla parte del leader della Lega. A intervenire – letteralmente a gamba tesa – sulla questione Diciotti è il presidente dell’Ars (Assemblea Regionale Siciliana, ndr.) Gianfranco Micciché. Parole al vetriolo contro Matteo Salvini…

Matteo Salvini, dici di non temere l’intervento del Presidente della Repubblica, quello del Primo Ministro, o quello di un Procuratore. Io non ti auguro un’indagine per sequestro di persona. Ti auguro di riuscire a provare vergogna. Non so come tu riesca a dormire al pensiero di quanta sofferenza si stia procurando nel tuo nome. Salvini, non ti stai comportando da Ministro di una democrazia occidentale, civile: non stai difendendo i confini d’Italia, perché persino l’ultimo dei soldati in guerra avrebbe pietà di un civile inerme, ferito, indifeso. Salvini, non agisci così perché intollerante o razzista. Perché nel lasciare 150 persone per tre giorni in balìa di malattie e stenti su una nave non c’entra niente la razza o la diversità, c’entra l’essere disumani, sadici. E per cosa poi, per prendere 100 voti in più? Salvini, fattene una ragione, non sei razzista: sei solo stronzo.

“Matteo Salvini – scrive il presidente dell’Ars su Facebook – dici di non temere l’intervento del presidente della Repubblica, quello del primo ministro, o quello di un procuratore. Io non ti auguro un’indagine per sequestro di persona. Ti auguro di riuscire a provare vergogna. Non so come tu riesca a dormire al pensiero di quanta sofferenza si stia procurando nel tuo nome”. E ancora: “Salvini, non ti stai comportando da ministro di una democrazia occidentale, civile – prosegue il forzista -: non stai difendendo i confini d’Italia, perché persino l’ultimo dei soldati in guerra avrebbe pietà di un civile inerme, ferito, indifeso. Salvini, non agisci così perché intollerante o razzista. Perché nel lasciare 150 persone per tre giorni in balìa di malattie e stenti su una nave non c’entra niente la razza o la diversità, c’entra l’essere disumani, sadici. E per cosa poi, per prendere 100 voti in più? Salvini, fattene una ragione, non sei razzista: sei solo stronzo”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.