Panettone Maina, l’Esselunga ordina ritiro dai supermercati per presenza filamenti metallici

Ancora un richiamo alimentare nel nostro paese, arrivato da parte dei supermercati della catena Esselunga. Sembra che a finire sotto accusa sia stato il panettone Maina, ma ovviamente non tutti i lotti, ma solo due nello specifico. Al momento, stando alle notizie diramate, sembra che i supermercati della catena Esselunga abbiano diramato due lotti del panettone Maina, per la possibile presenza di filamenti metallici all’interno dei prodotti. A segnalare la presenza di questi filamenti metallici all’interno dei prodotti, come abbiamo anticipato, è stata la stessa azienda, pubblicando un comunicato nel quale si legge: “Maina, in linea con la sua politica di massima tutela dei propri consumatori e della qualità dei suoi prodotti, sta conducendo un richiamo precauzionale del seguente prodotto con scadenza 30/06/2019 e lotto indicato sotto. Motivo richiamo: possibile contaminazione da filamenti metallici”.

Questa nota è apparsa proprio nelle scorse ore sul sito di Esselunga ed il prodotto interessato sembra essere il seguente ovvero “Panettone Il Gran nocciolato”, nel formato da 1 kg. Nello specifico, i lotti interessati sono il 801077 e 891077. Nella nota diffusa ancora dall’azienda, è diramata un’avvertenza ai consumatori, invitandoli a non consumare il prodotto in questione ed a restituirlo presso il punto di vendita dove è stato acquistato, per il rimborso.
Invitiamo il consumatore a riportare il prodotto al punto vendita per la sostituzione”, è questo quanto si legge nella nota.

Tutti coloro, dunque, che avessero acquistato i prodotti e più nello specifico i lotti indicati nel richiamo alimentare, possono tranquillamente rivolgersi al servizio clienti dell’azienda, contattandola anche via email oppure al numero verde 800-617781 che è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12 e dalle ore 14 alle ore 18.  L’appello è stato rilanciato anche dalla catena di supermercati Esselunga, che ha immediatamente tolto dal commercio il panettone in questione. La presenza dei filamenti metallici all’interno del panettone Maina interessati dal richiamo alimentare, non sembra essere stata rilevata dai metal detector ma soltanto da un controllo qualità interno della stessa azienda. Visto che non è stato possibile individuare i prodotti contaminati, l’azienda ha deciso di richiamare l’intero rotto della giornata al fine di tutelare la salute dei consumatori invitando quindi tutte le persone che hanno acquistato il panettone oggetto di richiamo a non consumarlo e riportarlo presso il punto vendita per ottenere la sostituzione o il rimborso.

L’ultimo richiamo alimentare aveva riguardato i marshmallow prodotti per Dulcis Srl da Golmasa SL nello stabilimento di Pasaje Cobre 11, ad Agrada del Rey, Madrid (Spagna). Anche in questo caso si era trattato di un richiamo a scopo precauzionale, attraverso il quale si era raccomandato di non consumare  i marshmallow perché contenenti un colorante che avrebbe potuto provocare delle allergie e orticaria.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *