“Trovati così”. Per i gemellini non c’era già più niente da fare. Arrestata la madre

Gli investigatori sono stati chiamati dal proprietario di un motel della California centrale alle 7.45 del 6 dicembre e si sono trovati di fronte una scena straziante. Due gemellini di dieci mesi a terra, completamente bagnati, immobili. Hanno iniziato subito le manovre di soccorso in attesa dell’ambulanza che li ha poi trasportati al Centro medico di Tulare, ma poco dopo sono stati dichiarati morti. La madre dei bambini, Heather Langdon, 37 anni, era stata accompagnata in quell’albergo il giorno prima dalla polizia perché “non poteva più restare nella casa famiglia dove viveva perché aveva causato diversi problemi”, riportano i media locali.

“Gli agenti non avevano avuto contatti precedenti con la Langdon – spiega il sergente della polizia di Tulare, Jhon Hamlin – non c’era stato nessun sentore di pericolo per i piccoli”. Qualcosa però deve essere scattato nella donna, che è stata poi arrestata con l’accusa di omicidio e attualmente è detenuta senza cauzione. 

 

Le indagini, però, proseguono perché c’è da accertare la dinamica dei fatti, oltre ai motivi del gesto. “Non sappiamo esattamente come siano annegati e perché: sappiamo solo che erano con la madre”, ha detto al Visalia Times-Delta, il sergente Hamlin. Maria Marez, presente anche lei in motel quella notte, ha detto che la donna “continuava a dire di averli annegati”. “Io ho cercato di aiutare i bambini, ma non c’era più nulla da fare”.

Il proprietario della struttura, Jay Bhakta, ha invece raccontato che gli agenti di polizia avevano accompagnato la Langdon con i gemelli la sera prima. E ha poi aggiunto di non avergli fatto pagare la stanza “proprio perché volevo aiutarla” e che “in 26 anni di attività, non ho mai visto una cosa del genere”. La sorella di Heather ha confermato a YourCentralValley News di averla vista il fine settimana precedente “e tutto sembrava normale”. “Mai avrei potuto pensare a un gesto simile”, ha aggiunto. 

Poi ha fatto un appello per una raccolta fondi su GoFundMe spiegando che “il 6 dicembre 2018 abbiamo perso Mason e Maddox. Questi piccoli angeli preziosi hanno perso la vita troppo presto e dovranno riposare in pace. Se hai denaro da donare per le spese funebri e per i bisogni dei loro fratelli maggiori, per favore fai una donazione. Nessuno di questi soldi sosterrà l’assistenza legale della loro madre”. Sono arrivate molte donazioni ed è apparso un nuovo messaggio sul sito: “Su richiesta del padre (che era già divorziato dalla Langdon, ndr), non accettiamo più donazioni. Grazie a tutti coloro che hanno contribuito”.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.