Press "Enter" to skip to content

Addio Andrea Camilleri: è morto il papà del Commissario Montalbano

Dopo quasi un mese di agonia, si è spento Andrea Camilleri all’ospedale Santo Spirito di Roma. Oggi 17 luglio 2019 è morto il papà del Commissario Montalbano, considerato l’erede di Leonardo Sciascia e Luigi Pirandello, esempio della scrittura siciliana moderna che ha incantato tutti con le storie del commissario di Vicata, un posto dove è stata racchiusa tutta la Sicilia ma che in realtà esisteva solo nella mente dello scrittore.

Addio Andrea Camilleri

La triste notizia che stavamo aspettando, purtroppo, è arrivata. Andrea Camilleri si è spento a 93 anni all’ospedale Santo Spirito di Roma dove si trovava ricoverato a causa di un arresto cardiaco. Nell’ultimo bollettino medico diramato dall’ospedale di Roma, e diffuso dall’Ansa, è possibile leggere: “Le condizioni sempre critiche di questi giorni si sono aggravate nelle ultime ore compromettendo le funzioni vitali“. Se i fan di Andrea Camilleri immaginavano e aspettavano la celebrazione di un funerale pubblico a quanto pare dovranno rassegnarsi. Nel bollettino medico è possibile leggere anche: “Per volontà del maestro e della famiglia le esequie saranno riservate. Verrà reso noto dove portare un ultimo omaggio“.

L’affetto del web

Nonostante la sua veneranda età, i fan di Andrea Camilleri non riescono ad accettare in un certo qual modo la sua scomparsa. Andrea Cammileri in questi anni è diventato il simbolo della cultura siciliana e italiana nel mondo, riuscendo a conquistare anche la televisione con la sua storia dedicata al Commissario Montalbano le cui frasi in siciliano, spesso, hanno richiesto anche delle piccole traduzioni.

A parlare della morte di Andrea Camilleri è stata la figlia Mariolina che tempo fa in occasione di un’intervista aveva dichiarato: “Mai preso sul serio! L’importante è mai prendersi sul serio. Prendiamo tutto con filosofia e ironia, non ci si pensa….da noi papà veniva preso in giro, tuttora viene preso in giro. Non ha molto credito“.

Il messaggio di Luca Zingaretti: “Mancherai. È inevitabile, è doveroso”

Nel corso di queste ore a fa commuovere è anche il lungo messaggio scritto da Luca Zingaretti, volto ufficiale del Commissario Montalbano. L’attore su Instagram scrive: “E alla fine mi hai spiazzato ancora una volta e ci hai lasciato. Nonostante le notizie sempre più tragiche, ho sperato fino all’ultimo che aprissi gli occhi e ci apostrofassi con una delle tue frasi, tutte da ascoltare, tutte da conservare.
E invece è arrivato il momento di ricordare. Di cercare le parole per spiegare chi sarà per sempre per me Andrea Camilleri. Un Maestro prima di tutto, un uomo fedele al suo pensiero sempre leale, sempre dalla parte della verità’ che ha raccontato tutti noi e il nostro paese.
Mancherai. È inevitabile, è doveroso. Per la tua statura artistica, culturale, intellettuale e soprattutto umana“. Il messaggio scritto da Luca Zingaretti conclude nel seguente modo: “Adesso te ne vai e mi lasci con un senso incolmabile di vuoto, ma so che ogni volta che dirò, anche da solo, nella mia testa, ‘Montalbano sono!’ dovunque te ne sia andato sorriderai sornione, magari fumandoti una sigaretta e facendomi l’occhiolino in segno di intesa, come l’ultima volta che ci siamo visti a Siracusa. Addio maestro e amico, la terra ti sia lieve! Tuo Luca“.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *