Albano Carrisi sa dove si trova Ylenia: la verità sulla scomparsa

Pubblicato il: 27 Dicembre 2019 alle 12:55

Albano Carrisi torna a essere protagonista di una nuova notizia di gossip che lo riguarda. Ancora una volta i riflettori vengono puntati sulla figlia Ylenia, scomparsa dalla città di New Orleans nel 1993 anche se l’ufficialità venne data nel gennaio del 1994. La figlia di Albano è ancora iscritta nell’elenco delle persone scomparsa, ma il cantante sembra conoscere la verità sul quello che sarebbe successo alla ragazza.

Ylenia Carrisi, la scomparsa

In questi anni sono state tantissime le segnalazioni ricevute in merito alla scomparsa di Ylenia Carrisi. La ragazza nel 1993 si trovava nel cuore della città di New Orleans e secondo un testimone si sarebbe gettata nelle acque del Mississippi urlando di appartenere all’acqua. L’ipotesi più accreditata è quella di suicidio involontario arrivato mentre la donna si trovava sotto effetto di sostanze stupefacenti. Secondo l’investigatore privato Crescentini, Ylenia Carrisi sarebbe stata inserita in un programma di protezione testimoni dopo che ha preso parte a un’operazione antidroga e che ha così reso necessaria la sua scomparsa dal radar di alcuni malviventi.

Ad ogni modo, da quel momento in poi non si hanno più avuto notizie di Ylenia Carrisi che ancora oggi risulta essere nella lista delle persone scomparse e quindi ancora ricercate.

Albano Carrisi sa dove si trova Ylenia

La speranza di Romina Power è sempre quella di poter riabbracciare la figlia scomparsa, fermamente convinta del fatto che Ylenia abbia trovato il luogo ideale dove vivere lontana dalla notorietà. Della stessa idea è anche il figlio Yari, il quale ha spiegato di essere sicuro che la sorella sia ancora viva per il semplice motivo che ad oggi non si è in possesso di prove che possano confermare la sua morte.

Differentemente Albano Carrisi ha affermato di sapere dove si trovi la figlia, essendo a sua volta certo del fatto che Ylenia si sia gettata nelle acque del Mississippi dato che non era la prima volta che questa sotto effetto di stupefacenti si gettasse nel fiume.

Albano Carrisi: “Non ho voluto”

L’amara confessione di Albano, che ha chiesto e ottenuto la dichiarazione di morte presunta di Ylenia, è arrivata nel suo libro autobiografico in occasione della cui presentazione ha dichiarato: “Ho bevuto fino a stordirmi prima di aggiungere alla mia autobiografia la parte sulla scomparsa di mia figlia Ylenia. Poi ho chiamato il giornalista che ha collaborato con me alla stesura del libro, e ho dettato. Non ho neppure voluto rileggerlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *