Antonella Clerici, sposa Garrone: sarà il suo regalo per i 60 anni

Milano, febbraio ive una seconda giovinezza, Antonella Clerici. Per lei, meno lavoro e più affetti. La conduttrice – che ha deciso di mollare le zavorre professionali per seguire più leggera la rotta dei sentimenti – è soddisfatta: «Ho fatto la scelta migliore che potessi fare», dice a Nuovo. Più tempo per la sua Maelle, la figlia nata dall’amore con l’ex compagno Eddy Martens. E più tempo per godersi la vita insieme a Vittorio Garrone, l’uomo che – quando lei aveva 53 anni – le ha regalato la gioia di farla innamorare ancora una volta.

«Mi piaceva l’idea di vivere fuori città»

Per stargli vicino Antonella ha lasciato Roma e si è trasferita ad Arquata Scrivia, in Piemonte, vicino ad Alessandria, ai confini con la Liguria: «Io vengo dalla provincia e sono contenta di essere in un certo senso tornata alle origini. Mi piaceva l’idea di far crescere mia figlia fuori dalla città e con Vittorio ho potuto realizzare anche questo mio desiderio», spiega. Ora tutto è perfetto nella vita della conduttrice di origine lombarda, che sta per cimentarsi anche con la seconda edizione del talent canoro Sanremo young, in onda tra il 15 febbraio e il 15 marzo

Antonella, vivi un momento pieno di soddisfazioni dal punto di vista professionale e personale…

«Sì, ho fatto scelte che mi hanno dato grandi soddisfazioni. Sono contenta delle decisioni che ho preso e, ora più che mai, sono pienamente convinta di avere fatto la cosa giusta…».

Non è facile mollare quando, come te, si è arrivati al top. Perché l’hai fatto?

«A me piace il cambiamento, lo trovo stimolante. Se a-vessi guardato solo al lato economico e alla carriera, forse sarei rimasta dove stavo. Invece ogni tanto trovo che sia giusto dare uno scossone a tutto. Fa bene ai sentimenti, all’amore, ma anche al lavoro. Rimettersi in gioco ti permette di sentirti sempre artista e creativa, non una semplice impiegata: è molto importante per me. Sono convinta di aver fatto la scelta giusta, comunque».

«Ora ho la testa più libera, non è poco»

Oltretutto non è che hai lasciato il lavoro: sei sempre molto impegnata in Tv. Come ti organizzi?

«È vero, ho soltanto voluto avere la testa più libera. Sembrerà banale; ma se ora viaggio per lavoro, mi concedo di rimanere fuori a dormire e di fare una bella colazione il giorno dopo, prima di tornare a casa. Qualche anno fa mi sarei messa in viaggio anche di notte pur di tornare a casa il prima possibile ed essere pronta ad affrontare tutti gli impegni del giorno dopo».

Insomma tutto fila alla perfezione. Mancherebbe solo una cosa, il matrimonio…

«Smentisco categoricamente le nozze con Vittorio! Non è nei miei immediati programmi. O, almeno, non nei prossimi tempi. Poi mai dire mai: magari, quando compirò sessantanni, lo farò…».

«Facciamo un passo alla volta»

Potresti farti un bel regalo di compleanno per i 60?

«Ecco, potrei farmi un bel regalo. Ma prima Vittorio me lo deve chiedere. E poi non è che possiamo fare tutto subito, un passo alla volta: i cambiamenti hanno bisogno di essere metabolizzati. Ogni cosa a suo tempo, già siamo andati a vivere insieme…».

Per il momento pensi di più a fare la mamma…

«Sì, adesso ho più tempo da dedicare a Maelle e lei è felice. E poi vive nel bosco, circondata da cavalli, cani e conigli: non può desiderare di meglio! Non solo io ho trovato la mia dimensione, anche lei».

Il 15 febbraio torni sul piccolo schermo con Sanremo young, il talent canoro di Raiuno che conduci per il secondo anno. Che cosa dobbiamo aspettarci in questa nuova edizione?

«C’è una bella novità, cioè la possibilità per il vincitore del talent di andare diretta-mente al prossimo Sanremo giovani. Che non è cosa da poco, visto che poi il vincitore di Sanremo giovani potrà gareggiare nel Festival tra i big! E poi, anche quest’anno, ci sono tante bellissime voci in gara e una giuria fantastica, con tanti personaggi super».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *