Belen e Stefano De Martino, prima udienza il 13 maggio accusati di aver aggredito due fotografi

Subito dopo i baci sulla bocca in quel di Napoli, su Belen Rodriguez e Stefano De Martino cala una secchiata gelida. La coppia più chiacchierata, ormai sulla via della piena riconciliazione, come si vede nelle esplosioni di gioia palpabili in queste foto esclusive, è stata rinviata a giudizio: prima udienza il 13 maggio, a Latina. Sono accusati di aver aggredito due fotografi. Ma non è Tunica grana che turba il loro annunciato ritorno di fiamma.

La showgirl argentina finisce di nuovo nel mirino delle feroci critiche sui social: c’è chi è perplesso su qualche scelta che fa per il figlio Santiago. Come portarlo su un aereo privato e postare una foto del bambino avuto con De Martino seduto sulla poltrona, con un tablet in mano, mentre fa una linguaccia. Non risultano reazioni di Belen ai “rimbrotti” da parte di alcuni fan. Forse dipende dal sesto compleanno di Santiago, festeggiato il 9 aprile: il primo pensiero dei suoi genitori ritrovati è sempre lui. E ha pieno diritto di vivere in serenità un’emozione che gli si legge in volto nelle immagini di questo servizio, di nuovo in braccio a un papà che accanto ha di nuovo la sua mamma. Scordato questo grattacapo, resta l’altro, più serio. L’udienza del processo a Latina che li riporta all’agosto 2012, l’epoca dei fatti all’origine del rinvio a giudizio.

Lo scenario è l’isola di Ponza, località Palmarola: Stefano, Belen, sua sorella Cecilia e l’allora fidanzato Perez Bianco avevano scelto quelle acque per una vacanza sul loro yacht. Quando si sono accorti che due fotografi scattavano foto dalla loro barca, hanno manovrato in modo da avvicinarsi ai paparazzi e protestare. Dalle parole, secondo i fotografi, si è passati ai fatti, fino a che – sempre stando alla loro versione – sarebbero state sottratte le macchine fotografiche, restituite solo dopo aver gettato in mare le schede di memoria con le foto. «Anche se provo a isolarmi, i fotografi mi aspettano sotto casa», si è lamentata una volta Belen. «Non ce la faccio più! Essere pedinata mi crea uno scompenso mentale… Andrò in terapia».

De Martino, Belen e Bianco ora sono imputati, in concorso, di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle persone e di lesioni non gravi, con la Procura di Latina che ha disposto la citazione diretta a giudizio. Sono capi d’accusa che potrebbero far rischiare loro una pena di tre anni. Non si pensi però che questa causa abbia il potere di togliere alla coppia il sorriso che domina nelle foto di questo servizio. «Spero si risolva tutto presto», ha detto De Martino ricevendo il Tapiro d’oro da Valerio Staffelli. «Pur-. troppo la giustizia italiana interviene in tempi troppo lunghi, quindi si protraggono storie inutili». E sempre a Striscia la Notizia De Martino dà una conferma inoppugnabile dei sentimenti rinati con Belen: «Non tutti i divorzi vanno a buon fine». Non c’è nemmeno la necessità di risposarsi, sottolinea la showgirl: «Non ce ne sarà bisogno perché non è mai arrivata la richiesta di divorzio». Subito prima di ritrovare De Martino, lei diceva: «Vorrei un’altra figlia, una piccola Belen». Stefano è avvisato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *