Press "Enter" to skip to content

Bollo auto 2019, quando è previsto il pagamento al 50%?

Il bollo auto è sicuramente una tassa che non è vista di buon occhio dai automobilisti e dunque dai contribuenti. Sembra che l’ultima legge di bilancio, ovvero la legge numero 145 del 2018 avesse introdotto delle novità piuttosto interessanti in materia di bollo auto, andando di fatto a dimezzare il pagamento per alcune tipologie di veicoli. Questa nuova normativa è andata a modificare l’articolo 63 della legge numero 342 del 21 novembre 2000 aggiungendo anche un comma. L’articolo in questione riguarderebbe le auto storiche ovvero tutti quegli autoveicoli e motoveicoli che hanno almeno 30 anni di età. È stato aggiunto poi un comma dalla legge di bilancio 2019 e grazie a questo si scende ancora più in basso con gli anni, stabilendo uno sconto che ammonta al 50% per i veicoli che hanno tra i 20 e i 29 anni di età.

Sono esentati dal pagamento delle tasse automobilistiche i veicoli e i motoveicoli, esclusi quelli adibiti a uso professionale, a decorrere dall’anno in cui si compie il trentesimo anno dalla loro costruzione. Salvo prova contraria, i veicoli di cui al primo periodo si considerano costruiti dell’anno di prima immatricolazione in Italia o altro Stato”, è questo quanto si legge nell’articolo 63 comma 1 originale.

“Gli autoveicoli e motoveicoli di interesse storico e collezionistico con anzianità di immatricolazione compresa tra i venti e i ventinove anni, se in possesso del certificato di rilevanza storica di cui all’articolo 4 del decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti 17 dicembre 2009, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 65 del 19 marzo 2010, rilasciato dagli enti di cui al comma 4 dell’articolo 60 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e qualora tale riconoscimento di storicità sia riportato sulla carta di circolazione, sono assoggettati al pagamento della tassa automobilistica con una riduzione pari al 50 per cento”, questo invece quanto sancito dal comma 1 bis che è stato introdotto all’articolo originario.

Di fatto quindi sulla base di queste novità, tutti i coloro i quali sono in possesso di automobili e motoveicoli con requisiti sopra citati, potranno già a partire da quest’anno usufruire di uno sconto che ammonta al 50% e sul pagamento del bollo auto. Non bisognerà quindi attendere il prossimo anno per poter usufruire di questo beneficio e sconto del 50%, perché la novità è entrata già in vigore a partire dal 2019. Va comunque sottolineato il fatto che è per poter beneficiare di questo sconto, bisognerà essere in possesso del certificato di rilevanza storica che deve essere rilasciato solo ed esclusivamente da uno dei seguenti ovvero Asi, storico, Lancia, Italiano, Fiat, Italiano Alfa Romeo e Storico Fmi.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *