Carlo Conti finisce nei guai: accuse di razzismo a poche ore da Tale e Quale Show

Il conduttore del programma di grande successo targato Rai, ovvero Tale e Quale Show sembra essere finito nei guai. Stiamo parlando di Carlo Conti ovvero il presentatore più popolare e più amato dal pubblico italiano, il quale però per un qualcosa che è accaduto una settimana fa, sarebbe finito al centro delle polemiche. Ma cosa è accaduto? Sembra proprio che l’artista e la trasmissione Tale e quale show, sarebbero stati accusati di razzismo per colpa di un’esibizione di uno dei concorrenti in gara. Tutti coloro che hanno guardato la puntata, hanno visto sicuramente l’esibizione di una ex conoscenza del programma nonché ex allieva di Amici di Maria De Filippi, ovvero Roberta Bonanno.

Quest’ultima si è esibita nei panni di Beyoncè, ma a finire nella polemica non è stata tanto la sua performance, quanto la pratica di trucco utilizzata per rendere la pelle della cantante così scura. A criticare questa pratica di trucco, in seguito all’esibizione pare sia stata la youtuber afroamericana Tia Taylor. Secondo quanto riportato dal sito KontroKultura, dello stesso pensiero di Tia Taylor sarebbe stato anche il giornalista Louis Pisano, affermando che non era necessaria Comunque questa pratica per poter imitare la cantante di colore, ma l’esibizione si sarebbe potuta fare ugualmente, mettendo in risalto semplicemente altre cose, primo tra tutti la voce dell’artista.

Tale e quale show, il programma e Carlo Conti accusati di razzismo. Cosa è accaduto?

Sembra proprio che in seguito all’esibizione di Roberta si sia sollevato un vero e proprio polverone mediatico, andato avanti poi per tutta la settimana. Sia la produzione di Tale e Quale Show che il conduttore Carlo Conti sarebbero stati accusati di razzismo ma a queste accuse, nessuno per il momento sembra avere risposto.

Tale e quale show Junior, l’opinione di Carlo Conti

Intanto nelle scorse settimane proprio Carlo Conti nel corso di un’intervista rilasciata al magazine Nuovo TV, avrebbe rilasciato delle dichiarazioni molto interessanti circa la possibilità di fare il programma in versione Junior.Ecco le sue dichiarazioni: “Non sono d’accordo con questo tipo di programma, non potrei mai condurre una versione baby di Tale e Quale Show. Non mi va di vedere i bambini diventare grandi prima del tempo! I bambini non dovrebbero solo cantare, ma anche imitare gli adulti: le movenze e il trucco li trasformerebbero in bambini troppo cresciuti. Da quando sono diventato papà ho capito ho capito ancora di più quant’è importante vivere l’infanzia spensieratamente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *