Ciao Darwin 8, anche questa edizione vedrà la bellissima Madre Natura rappresentare il destino

E pronto a tornare “Ciao Darwin” capitanato, come di consueto, da Paolo Bonolis. Dal 15 marzo assisteremo nuovamente allo show ispirato alle teorie dell’evoluzione di Charles Darwin. Il programma prevede infatti che in ogni puntata si sfidino due categorie antitetiche. Il giudizio spetta alle duecento persone del pubblico presente in studio. La vincitrice è quella che caratterizzerà il futuro dell’umanità. Promette bene il coloratissimo format di Canale 5, ad aprire le danze saranno due squadre davvero molto particolari.

Durante la prima puntata della nuova edizione, a debuttare saranno gli Chic, capitanati dal maestro di stile Enzo Miccio, e gli Shock, capitanati dalla soubrettina Lisa Fusco. I giochi ai quali si sottopongono singolarmente, in coppia o in gruppo, i concorrenti delle due squadre, rimarranno quelli storici come la Macchina del Tempo, la Prova di Coraggio, il Defilé e il Dibattito. L’ultima stagione della trasmissione è andata in onda tre anni fa con picchi del 30 per cento di share. Tra le ragioni della fortuna del programma c’è senza ombra di dubbio la presenza di Madre Natura, una bellissima modella dalle forme perfette. Questa rappresenta il fato: girando una palla luminosa sorteggia casualmente i concorrenti che devono affrontare le varie prove.

La musica che accompagna l’ingresso di questa bellezza mozzafiato è Adiemus, brano composto da Karl Jenkins, un momento del programma diventato un cult. Sembrerebbe un successo già annunciato ma la concorrenza è pronta a dare battaglia: Carlo Conti, infatti, andrà in onda dal 29 marzo su RaiUno proprio il venerdì sera con la nuova edizione de “La Corrida” e scatenerà senz’altro una nuova e durissima guerra degli ascolti. Ma Bonolis è sulla breccia da molti anni e ha collezionato un successo dietro l’altro: dal programma per ragazzi Bim bum barn del 1982 a Chi ha incastrato Peter Pan, da Striscia la notizia a li senso della vita, Affari tuoi, due edizioni del Festivajdi Sanremo, Music e Scherzi a parte, non si è mai fermato un secondo.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.