Ciao Darwin, nessun risarcimento per il concorrente rimasto paralizzato?

Ricorderete sicuramente il caso di Gabriele Marchetti ovvero il concorrente che ha partecipato lo scorso inverno al programma condotto da Paolo Bonolis, Ciao Darwin rimanendo purtroppo paralizzato a causa di un incidente avvenuto durante uno dei giochi. Lo stesso conduttore si era scusato subito dopo l’accaduto, facendo intendere che la produzione si sarebbe comunque continuate a prendere cura del concorrente e dei suoi familiari. Proprio i parenti di Gabriele, subito dopo il trasporto in ospedale hanno sporto denuncia contro il programma, ma a distanza di tanti mesi oggi sembra essere arrivata la beffa. Questo caso sta facendo ancora parecchie discutere. Come abbiamo già anticipato, era stato lo stesso Paolo Bonolis all’epoca dell’incidente ad interessarsi in prima persona sull’accaduto informandosi costantemente sulle condizioni del concorrente che in seguito all’incidente avvenuto durante la prova del genodrome, aveva riportato gravi danni e lesioni, tanto da rimanere paralizzato.

Proprio per questo motivo la famiglia del concorrente ha deciso di sporgere denuncia contro il programma, ma ad oggi sembra non aver ottenuto ancora nulla anzi, questa potrebbe letteralmente svanire nel nulla. Ma per quale motivo? Sembrerebbe che la denuncia sporta contro il programma, potrebbe non essere servita a nulla per la mancata firma del sottoscritto nella querela che invece sarebbe stata firmata dalla moglie, proprio per l’impossibilità nel farlo da parte dello stesso Gabriele. L’Articolo 590 del codice penale sancisce che per le lesioni gravissime si prevede un documento sottoscritto dalla parte offesa che in questo caso non ci sarebbe e quindi adesso che cosa accadrà?

Il concorrente non riceverà alcun risarcimento? Ovviamente dopo la partecipazione a Ciao Darwin la vita di Gabriele Marchetti è cambiata completamente perchè è rimasto paralizzato per metà del suo corpo. Purtroppo le sue condizioni di salute rimangono piuttosto gravi, tanto da non poter nemmeno muovere le mani ed è stato proprio per questo motivo che la denuncia era stata firmata dalla moglie che nel frattempo era stata nominata come sua tutrice legale. Per legge la firma sarebbe nulla perché doveva essere la vittima a sottoscrivere il documento. Adesso si rimane in attesa di capire che cosa deciderà di fare il PM ovvero se quest’ultimo deciderà di accettare la querela o meno.

Nel caso in cui il Pm dovesse accettare questo, vorrà dire che Gabriele sarà dichiarato incapace di intendere e di volere cosa che effettivamente non è. Il concorrente infatti avrebbe soltanto dei problemi a livello fisico, ma è perfettamente lucido. Cosa accadrà quindi? Sembrerebbe che alla coppia non resti altra da fare per cercare di dimostrare, attraverso dei filmati, che all’interno di Ciao Darwin non vi erano le adeguate normative di sicurezza. Forse soltanto in questo modo la famiglia Marchetti potrà ricevere un risarcimento danni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *