Frosinone Roma streaming gratis no Rojadirecta

Print Friendly, PDF & Email

Frosinone-Roma, partita valida come anticipo del sabato del campionato italiano di calcio di Serie A, verrà trasmessa in diretta streaming esclusiva da Dazn. Quindi Frosinone-Roma potrà essere vista solamente dagli abbonati di Dazn. L’abbonamento a Dazn permette di vedere le partite su: pc, cellulari smartphone, tablet e smart tv. Di conseguenza, Frosinone-Roma sarà visibile solamente sulle smart tv compatibili con l’app di Dazn.

Frosinone-Roma, orario e data della partita su Dazn

La partita si giocherà il 22 febbrario del 2019 alle ore 20.30. Come scritto poche righe sopra, è una esclusiva di Dazn. Non sarà trasmessa da Sky Sport.

La Roma di Di Francesco torna in campo per la 25esima giornata della Serie A-Tim e lo fa scontrandosi con il Frosinone. Nello specifico la Roma è a caccia del quarto posto, mentre il Frosinone lotta per la salvezza.

Si tratta quindi una partita piuttosto importante che vede da una parte la Roma Capitanata dal Mister Di Francesco e dall’altro il Frosinone di Marco Baroni. La Roma si trova quinta in classifica con ben 40 punti frutto di 11 vittorie, 8 pareggi e 5 sconfitte e lottano per il quarto posto. Il Frosinone è penultima in classifica ed ha soltanto 13 punti frutto di 3 successi, 7 pareggi e 14 sconfitte e sono in cerca di punti molto importanti in termini di salvezza.

Inoltre, la Roma sembra abbia vinto tutti e tre i precedenti di serie A contro il Frosinone con un punteggio complessivo di ben 9 a 1, al contrario il Frosinone è la squadra che ha chiuso più partite in casa in questo campionato, senza fare praticamente gol. Nelle 8 sfide contro le squadre che si trovano al momento nelle prime posizioni in classifica in questo campionato, il  Frosinone non ha mai segnato nessun gol. Molto probabilmente la Roma dovrebbe schierare le 4-2-3-1 con Perotti che rientra ed anche Pellegrini ed El Shaarawy al supporto di Dzeko. In difesa invece ci sarà Juan Jesus molto probabilmente preferito al diffidato Manolas, mentre Zaniolo partirebbe dalla panchina. Rispetto quindi alla partita contro la Juventus,  nel Frosinone potrebbero essere tre i cambi per Baroni e quindi Maiello, Pinamonti e Beghetto dovrebbero prendere il posto di Viviani, Ciofani e Molinaro.

Probabili formazioni

Frosinone (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Capuano; Zampano, Chisbah, Maiello, Cassata, Beghetto; Ciano, Pinamonti. Allenatore: Baroni

Roma (4-2-3-1): Olsen; Santon, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Nzonzi, De Rossi; El Shaarawy, Pellegrini, Perotti; Dzeko. Allenatore: Di Francesco

Arbitro: Manganiello

Frosinone Roma, Serie A Tim 23 febbraio ore 20.30

Il match valevole per la 25° giornata di Serie A, si giocherà questa sera alle ore 20:30 allo stadio Stirpe di Frosinone. Non sembra esserci alcuna copertura televisiva per il derby laziale Frosinone Roma, visto che la gara è trasmessa in diretta streaming su dazn. Tutti gli abbonati alla piattaforma potranno quindi vedere il match sul proprio televisore, ovviamente se quest’ultimo è compatibile con l’applicazione oppure potranno collegare lo stesso ad un decoder Sky Q, oppure una console PlayStation 4 o ancora Xbox One. Ad ogni modo l’anticipo della venticinquesima giornata di Serie A sarà disponibile on Demand per tutti gli abbonati, che potranno così rivedere per intero la gara quando vorranno. Un altro modo per vedere la partita sulla propria tv è utilizzare dispositivi particolari come Chromecast e Amazon Fire Tv Stick

La stretta di mano più agognata è arrivata. Non la firma sulla maglia però: «Totti, dove sei?». Lex capitano se ne era già andato quando Giuseppe Conte, presidente del Consiglio, è stato chiamato sul palco per il discorso di inaugurazione della nuova sede amministrativa della Roma, nel cuore dell’Eur. «Richiamatelo – ha scherzato Conte – senza la sua firma non posso andarmene». Totti però se ne era già andato. Il Premier si è dovuto accontentare di una maglietta della Roma con il numero 12 contenente tutti gli autografi della squadra e di una chiacchierata con i dirigenti, Totti incluso, durata qualche minuto. Simpatico lo scambio di battute: «Stiamo lavorando tanto» ha detto Conte alludendo all’impegno del governo. Totti ha risposto con la solita verve: «E meno male…

IL GIRO. Il Premier, che è arrivato in compagnia del sindaco Virginia Raggi intorno alle 19.30 e si è trattenuto circa un’ora, è stato accompagnato dall’amministratore delegato della Roma, Guido Fienga, e dal vicepresidente Baldissoni per i corridoi della nuova sede, tre piani a pochi passi dall’obelisco dell’Eur. La sua attenzione è stata attirata in particolare dalle foto storiche e dalle maglie dei giocatori conservate nelle varie teche.

TIFOSO. Conteto a raccontare la sua passione: «Sono qui in doppia veste. Non c’è solo il presidente del Consiglio ma anche il tifoso della Roma. La mia passione è dichiarata e non ho problemi a svelarla. Ho imparato ad amare questa squadra negli anni dell’università, quando mi sono trasferito qui dalla provincia di Foggia, e non mi sono più staccato da questi colori. Da allora sono diventato praticamente un maniaco, non mi perdo neppure una partita». Applausi dei duecento invitati: «Ma confesso di essere un romanista atipico. Ho tanti amici laziali, non riesco a gufare. Specialmente quando le sconfitte capitano nelle competizioni internazionali». Come quella di due giorni fa contro il Siviglia di Monchi, presente in sala. «Ma chi gioca a Frosinone?» ha chiesto ai cronisti.

OBIETTIVO. Conte ha riso di gusto davanti a chi gli ricordava la rivalità sportiva all’interno della presidenza, contro il milanista Salvini, e ha poi commentato il momento della Roma: «Io ho molta fiducia. La squadra è forte e ha delle potenzialità. Come la nostra Italia, che ha voglia di vincere in ogni campo. Non sarà facile scavalcare le milanesi per un posto in Champions ma ci spero. E poi ovviamente c’è ancora il ritorno degli ottavi contro il Porto. Non sono un esperto ma ritengo si possa andare avanti, no?».

IL PROGETTO. Lauspicio del governo, con il sindaco che sorride a pochi metri, è che vada avanti anche il progetto dello stadio di Tor Di Valle: «Noi siamo molto attenti alle operazioni di una realtà imprenditoriale importante come la Roma. Ben vengano investimenti che si preannunciano significativi, come questo nel quale si parla di 800 milioni o più. Il nuovo progetto è ecosostenibile e mi sembra ben fatto. Se Raggi ha detto che lo stadio si fa, non possiamo che essere soddisfatti. Speriamo che i cantieri possano aprire quanto prima». Se lo augura anche Ballotta, che aspetta soltanto gli ultimi permessi per liberare i bulldozer.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.