Gerry Scotti e l’ex moglie Patrizia Grosso, i motivi della separazione

Un grande successo per Gerry Scotti che proprio nella giornata di lunedì, ha festeggiato insieme a tutti i suoi collaboratori il traguardo del 800 puntate di Caduta libera. Sono stati 5 anni di grande successo per questo programma, alla cui conduzione c’è sempre stato il conduttore pavese che al momento è anche impegnato con un altro programma ovvero Tu Sì que vales, come giudice insieme a Maria De Filippi, Rudy Zerbi e Teo Mammucari. Ma cosa si sa della sua vita privata? Sapevate che Gerry Scotti prima di avere una relazione con Gabriella Perino è stato anche sposato con un’altra donna? Ebbene si, Gerry Scotti è stato sposato con Patrizia Grosso ed i due pare che siano arrivati alla separazione dopo ben 18 anni.

Gerry Scotti matrimonio con Patrizia Grosso, terminato in una separazione

I due convoleranno a nozze nelle 1991 ed in tutti questi anni diedero la vita a loro unico figlio Edoardo nato nel 1992. I due davanti alle telecamere sono sempre apparsi molto affiatati e addirittura presero strade differenti dopo diverso tempo e decisero così di giungere alla separazione legale avvenuta nel 2002. Ma per quale motivazione i due si lasciarono? Sembra proprio che in quell’anno, secondo quanto riportato dal sito KontroKultura, la donna disse al conduttore di essersi innamorata di un altro uomo. Il presentatore pavese un pò di tempo fa, finalmente sembra abbia deciso di dire la verità.

Gerry Scotti parlando proprio del suo matrimonio con la sua prima moglie durante un’intervista, avrebbe ammesso che il matrimonio effettivamente è naufragato per colpa sua, perché era sempre al lavoro e pare lavorasse parecchio. Per Gerry Scotti però la decisione della moglie di separarsi da lui non è stata presa molto bene ed è stata infatti una delle batoste più forti della sua vita e soprattutto temeva che questa situazione potesse incidere negativamente sulla crescita del figlio visto che all’epoca era soltanto un bambino.

Parlando proprio della separazione dalla moglie nel corso di un’intervista Gerry Scotti pare avesse detto: “Quando ho capito che si era rotto un vaso che non si sarebbe più aggiustato ne ho sofferto molto. Non mi sono mai vergognato di niente, ma quando mi sono separato per poi arrivare al divorzio mi vergognavo di aver finito la storia della mia famiglia. Ho dovuto fare le valigie e uscire di casa mia, il posto dove era nato e viveva mio figlio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *