Gianluca Vialli irriconoscibile a casa del cancro: “Bisogna avere pazienza”

L’attenzione mediatica torna a concentrarsi sugli Europei 2020 e Gianluca Vialli, l’ex attaccante che sarà il prossimo capo delegazione degli azzurri. L’uomo è tornato a mostrarsi in pubblico e alcune immagini sul web lo ritraggono particolarmente dimagrito e segnato dal cancro che sta combattendo.

Gianluca Vialli come Sinisa Mihajlovic

In questi ultimi mesi abbiamo avuto modo di venire a conoscenza della malattia che ha colpito Sinisa Mihajlovic, la quale ha costretto l’allenatore a stare lontano dal campo da calcio per qualche mese. Ciò che più ha colpito i tifosi del Bologna è stata la volontà di tornare per la prima partita del campionato, al fine di incoraggiare e seguire fin dall’inizio i calciatori non abbandonato la nave.

Allo stesso modo sta per fare Gianluca Vialli, il quale torna a mostrarsi in foto durante i primi impegni ufficiali in vista degli Europei 2020, i quali lo vedranno come capo delegazione degli azzurri in vista della competizione al fianco di Roberto Mancini.

Gianluca Vialli irriconoscibile a causa del cancro

Gianluca Vialli da circa qualche tempo aveva deciso di concentrarsi su sé stesso al fine di poter curare la mattia che l’ha colpito. Non a caso alcune recenti foto scattate in vista degli Europei 2020 hanno reso Gianluca Valli completamente irriconoscibile a causa del cancro.

L’ex giocatore in occasione di una recente intervista riportata anche da Kontrokutra e Internapoli ha dichiarato: “Bisogna avere pazienza, è più dura di quanto uno possa sperare, ma i risultati sono positivi e non ha senso che io non continui a fare una vita normale. Lavorare fa parte di questo, tutto va nel migliore dei modi. Ringrazio Gravina per avermi aspettato, nei prossimi giorni ci sarà modo di approfondire con lui come allargare il mio contributo, oggi ci sono i presupposti per dire sì. Percentuali? No, io ogni tanto vedo percentuali di altre cose…quindi le percentuali è meglio lasciarle stare”.

“Voglio dire che sto bene”

Gianluca Vialli parlando della malattia ha dichiarato: “A proposito del cancro voglio dire che sto bene, esordisce. Non è stato facile ma questo periodo mi ha insegnato molto. Mi sto preparando anche meglio di quando giocavo a calcio, quindi credo che dovrete sopportarmi ancora a lungo”.

L’ex calciatore e attaccate della Nazionale continua dicendo: “Accetto con umiltà e orgoglio questo premio. Pensavo di non meritarlo poi ho visto che lo hanno dato anche a Zola e allora… So come è andata la scelta, siete stati lì con i foglietti a decidere e avete detto: ‘Diamolo a Vialli quest’anno perché’ magari l’anno prossimo sarà troppo tardi”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.