Lanciano shock: Il figlio minore si rifiuta di fare una passeggiata, mamma lo accoltella venti volte

Print Friendly, PDF & Email

E’ davvero incredibile quanto accaduto a Lanciano, dove una mamma ha commesso qualcosa di terribile nei confronti del figlio per un futile motivo. La tragedia si sarebbe consumata quindi a Lanciano, dove una mamma si è armata di coltello ed ha provato a colpire il figlio minore in camera da letto, semplicemente perché quest’ultimo si era rifiutato di fare una passeggiata insieme a lei. Fortunatamente però la donna avrebbe soltanto provato a colpirlo, visto che i fendenti hanno raggiunto il materasso e poi anche l’armadio, ma in tutto sarebbero stati circa 20 i colpi che la donna avrebbe inferto al figlio, se quest’ultimo non fosse stato abile nel scansare i colpi, riuscendo a mettersi in salvo. Un caso di violenza domestica piuttosto grave, che soltanto per miracolo non ha fatto sì che si consumasse una vera e propria tragedia.

Adesso la donna, una madre di Lanciano di 42 anni è indagata per grave violenza domestica e contro di lei il sostituto procuratore Francesco Carusi, avrebbe risposto l’avviso di chiusura delle indagini e molto presto la donna comparirà davanti al Gup come imputata con le accuse di minaccia e tentato delitto di lesioni personali con le circostanze aggravanti di avere anche commesso il reato, mediante l’utilizzo di un’arma e contro un discendente, perlopiù minore.

Questo è quanto accaduto il primo giugno 2018, quando la madre si trovava in cucina a fare dei servizi e improvvisamente avrebbe deciso di fare una passeggiata insieme al figlio di 15 anni, il quale però si sarebbe rifiutato. Il ragazzo si trovava nella sua camera da letto e alla proposta della madre, avrebbe semplicemente detto che avrebbe voluto rimanere a casa e a letto e di non avere voglia di uscire. Una volta arrivato il diniego da parte del figlio, la donna sarebbe andata in escandescenza e avrebbe preso un coltello da cucina e poi si sarebbe precipitata in camera da letto del figlio, puntandogli dapprima il coltello contro e poi sferrando una serie di ripetuti colpi, circa 20 in totale, che fortunatamente però hanno colpito il materasso, provocando diversi fori. Questo nello specifico è quanto sostenuto dall’ accusa.

Il quindicenne è stato molto abile nel scansarsi ed evitare di essere colpito dai fendenti, perché molto probabilmente se così non fosse stato, il giovane sarebbe stato accoltellato e sarebbe sicuramente morto. Piuttosto arrabbiata la donna, avrebbe anche colpito un armadio e minacciato di colpire se stessa, il tutto per un futile e banale motivo, ovvero il fatto che il figlio non volesse uscire insieme a lei per fare una passeggiata. La comunità di Lanciano sembra essere rimasta davvero senza parole una volta diffusa la notizia. Adesso bisognerà capire cosa accadrà alla donna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.