Press "Enter" to skip to content

Lugano – Inter Come vedere Streaming Gratis e Diretta Live Tv Link web no Rojadirecta

Per definizione neutrale, e i conflitti vi arrivano attutiti. In questo contesto, quindi, si può vedere il tutto così: 36 ore di permesso per stare con la famiglia, visto che i suoi servigi non erano necessari. Lugano, però, è anche vicino a Milano, ed ancora di più ad Appiano Gentile: e quindi la partenza anzitempo dal ritiro non può non richiamare alla mente altri recenti distacchi improvvisi, come quello alla vigilia della trasferta di Vienna, dopo il caso-fascia.

Stavolta è andata diversamente: la separazione è stata annunciata e, assicurano, consensuale. Resta il fatto che Mauro Icardi è ora anche fisicamente lontano dalla squadra, e lo sarà anche nelle prossime settimane. Perché oltre a saltare l’ultimo giorno e mezzo di ritiro svizzero, l’argentino non parteciperà nemmeno alla tournée in Asia. La decisione era nell’aria, potrebbe riguardare anche Radja Nainggolan, ma da ieri è ufficiale per il numero 9. Mauro è così «fuori dal progetto» da restare fuori anche dal viaggio asiatico. Se lui non aveva ancora metabolizzato la decisione del club e del tecnico, o se pensava di poterla cambiare, da ieri ha iniziato a fare i conti con la realtà. Seguirà un ulteriore periodo di riflessione, anche durante gli allenamenti solitari di Appiano, che avrà riflessi e porterà sviluppi sul mercato

Lugano addio Ma andiamo con ordine. È la vigilia di Lugano-Inter, prima uscita stagionale, ed è anche il primo allenamento aperto alla stampa, per i canonici primi 15 minuti, in cui di solito i giocatori si riscaldano e al massimo fanno un torello. Ieri va così,però da subito si nota un’assenza rumorosa: sul campo ci sono tutti, tranne Politano (infortunato) e Icardi. L’assenza una mezz’oretta dopo viene spiegata con le condizioni fisiche di Mauro. Il medico sociale, il dottor Volpi, ha riscontrato la necessità di un «ricondizionamento atletico», con un lavoro specifico globale. Gli ultimi 5 mesi lo hanno visto allenarsi a singhiozzo (il lettino per il ginocchio, poi il rientro fuori forma, infine vacanze) ed è più «indietro» degli altri. Quindi, al di là della parte tattica a cui non partecipa, fa alcune sessioni col gruppo e altre da solo. Finito l’allenamento la squadra torna in hotel, Handanovic e Marotta alle 12 si presentano al Casinò per la conferenza stampa del portiere di presentazione del match. Handa parla da capitano, facendo anche riferimento a «valori che si sono un po’ persi, come la disciplina. Perché i calciatori devono avere anche dei doveri e non possono pensare che a un grande giocatore tutto sia permesso».

Nessun riferimento diretto, su Icardi eNainggolan dirà:«Si allenano con noi, per il resto se la vedano con la società che è stata chiara». L’a.d Marotta è a Lugano dalla mattina (ma si limita a saluti e ringraziamenti agli organizzatori locali), nel primo pomeriggio arriva a Villa Sassa anche il d.s. Piero Ausilio. Nel frattempo, alle 15.30, l’Inter pubblica il comunicato che annuncia il rientro a Milano di Icardi:«Il club e l’attaccante argentino hanno preso questa decisione di comune accordo». Si comunica pure che il giocatore «proseguirà il suo percorso di ricondizionamento atletico nei prossimi giorni e non prenderà parte al Summer Tour in Asia». Niente Asia L’idea è che, considerate le condizioni fisiche e il fatto che comunque non avrebbe giocato le amichevoli, sarebbe stato inutile e controproducente portarlo in Asia a «correre», con il corredo di viaggi, temperature alte ed umidità. Meglio fargli recuperare la forma nelle strutture di Appiano, nel frattempo aspettando notizie dal mercato. Il silenzio di Wanda Nara sui social nelle ore seguenti all’addio del marito a Lugano sembra confermare che club ed entourage del giocatore sono in una sorta di non belligeranza, seppur armata, in vista di una soluzione che possa accontentare tutti. Mauro su Instagramè«silente » da quattro giorni, dopo un inizio «entusiasta» di ritiro, celebrato con foto ad hoc quasi a voler convincere il mondo (o se stesso?) che nulla stesse accadendo. Se la posizione ufficiale del clan Icardi prima del raduno era che Mauro avrebbe conquistato Conte con i fatti, i colloqui con l’allenatore, che non ha lasciato aperto nessuno spiraglio, non possono non aver ridotto la fiducia. Anche la dirigenza ha ribadito a più riprese la decisione e gli stessi tifosi, fra cui comunque l’argentino continua ad avere un certo numero di fan, sembrano per lo più voler voltare pagina.Anche se eviterebbero volentieri di vederlo alla Juve. Il mercato è ormai l’unica soluzione per risolvere una questione esplosa con il  passaggio della fascia ad Handanovic il 13 febbraio. Da allora le strade di Icardi e dell’Inter si sono allontanate con costanza, anche quando la cronaca segnalava armistizi o rientri in gruppo. I tweet, le dichiarazioni, gli intermediari, le analisi delle esultanze per trovare fratture o unioni nel gruppo hanno logorato l’ambiente. E hanno rischiato di compromettere anche la qualificazione in Champions League, con annesso un danno potenzialmente enorme dal punto di vista economico. Nella prima stagione di Conte, ma anche (piena) diMarotta come a.d. e di Zhang come presidente si vuole voltare pagina. Anche a costo di turbare la calma del lago svizzero con scelte che sembrano improvvise.

Sul sito di Sportitalia sarà possibile vedere la partita in streaming online con i nostri dispositivi, cellulare tablet o computer. Come possibili alternative per vedere Lugano Inter, primo test precampionato per i ragazzi allenati da Conte, abbiamo Video YouTube, Facebook Live-Stream e Periscope, oppure il raccoglitore internet di links online gratuiti Rojadirecta che però è stato dichiarato illegale in Italia.

Mauro leardi ha lasciato il ritiro dell’Inter ieri alle 16, con un giorno abbondante di anticipo rispetto ai suoi compagni che usufruiranno di 24 ore di riposo dopo l’amichevole di questo pomeriggio contro il Lugano. Martedì i nerazzurri partiranno per la tournée in Asia e il numero 9 non salirà sul charter insieme agli altri. Lo ha comunicato la società alle 15,33, dopo che fin dalla mattina si erano rincorse voci di un nuovo “caso” complice l’assenza dell’argentino alla seduta aperta per i primi 15’ alla stampa. Domani il bomber sarà alla Pinetina ad allenarsi con un preparatore atletico e un fisioterapista che saranno messi a sua disposizione dal club e lì resterà a sudare fino a che il gruppo non rientrerà dall’Asia o fino a che… la Juventus non lo acquisterà.

COMUNICATO. La giornata a Lugano è stata calda, non solo metereologicamente. L’assenza di Icardi alla seduta mattutina ha fatto capire che qualcosa stava succedendo e la società, per provare a spegnere l’incendio, ha spiegato che l’attaccante si stava sottoponendo a un programma specifico di lavoro per ritrovare la migliore condizione fisica dopo che nel finale della scorsa stagione (complice il caso della fascia, l’auto esclusione, il fastidio al ginocchio e le polemiche) non ha lavorato molto con i compagni. Sembrava tutto finito e invece alle 15,30 è arrivato il comunicato. «Icardi rientrerà oggi a Milano. Il club e l’attaccante argentino hanno preso questa decisione di comune accordo. Icardi proseguirà il suo percorso di ricondizionamento atletico nei prossimi giorni e non prenderà parte al Summer Tour in Asia». Sui social i tifosi si sono scatenati e le critiche all’ex beniamino sono diventate feroci. Il bomber ha lasciato la Svizzera intorno alle 16 con un’auto messa a disposizione dal club, mentre alle 17 la squadra è andata ad allenarsi, con Conte che si è intrattenuto per alcuni selfie con i tifosi. Smentite le voci di liti o tensioni con il tecnico e gli altri dirigenti.

RETROSCENA TEST. I test atletici di lunedì a Lugano hanno messo a nudo una condizione fisica di Icardi peggiore rispetto a quella dei suoi compagni. In questo momento il centravanti di Rosario non può tenere il ritmo elevato imposto agli allenamenti da Conte e necessita di un lavoro specifico. Avrebbe potuto farlo anche in Cina, ma visto che la decisione di non fargli giocare le amichevoli è già stata presa (e ufficializzata da Marotta) per questioni di mercato, le parti hanno stabilito di evitare il viaggio. Mauro ha così avuto la possibilità di rientrare a Milano e vedere la famiglia prima che partisse per le vacanze.

REAZIONE CONTE. Come ha reagito Conte? Certo non è stato indispettito perché considera Mauro fuori dal progetto. Non gli è piaciuta la “turbativa” all’ambiente di ieri, ma non vede l’ora che il caso sia risolto definitivamente. Lo stesso i compagni visto che con alcuni dei quali il rapporto è comunque freddo. E pure la società, che non vuole svalutare un suo patrimonio, ha capito che in questo momento è inutile creare tensioni e ha parlato di «decisione di comune accordo».

RADJA PARTE ED ESERCITAZIONI. Se Icardi non volerà a Singapore, sull’aereo salirà invece il Ninja che su Instagram ha preso in giro Barella per il taglio di capelli in una vecchia foto nella quale posavano insieme. Radja ieri ha svolto anche le esercitazioni tattiche con i compagni ed è caricato dall’affetto dei tifosi. l’arrivo di Barella e di Vecino (entrambi partiranno per la tournée) restringerà i suoi margini di manovra, ma intanto, dopo che domenica era considerato un “indesiderato” al pari di Maurito, adesso su di lui è in netto vantaggio.

Il presente di Mauro Icardi è una domenica da trascorrere con la famiglia, mentre il futuro professionale è da stabilire, anche se è chiaro che i colori bianco e nero, quelli che lui ha scelto per tante sue foto su Insta- gram (e che caratterizzano la maglia della Juve…), sembrano destinati a diventare quelli dominanti per la sua carriera.
SORRISO SARRI. Il fatto che Icardi sia ai margini deMnter fa il gioco di Agnelli e Sarri. Adesso la Juventus è impegnata a chiudere la trattativa De Ligt, ma i contorni dell’operazione legata a Maurito alla Continassa sono già stati delineati: l’offerta iniziale che sarà presentata all’Inter non sarà superiore ai 40 milioni perché i dirigenti bianconeri ritengono che il numero 9 per l’Inter sia un problema.

A maggior ragione dopo questo ritiro a Lugano. Visti i rapporti deteriorati tra Marotta e Paratici, trovare un’intesa non sarà semplice, ma contatti indiretti sull’asse To- rino-Milano ci sono già stati e non è escluso che altri vadano in scena nei prossimi giorni. Di certo la Juventus non ha fretta perché sa che è l’Inter a dover risolvere la situazione nel più breve tempo possibile. Anche per comprare il sostituto… In più i dirigenti bianconeri devono trovare una sistemazione a Mandzukic, Higuain e, senza un rinnovo, a Kean. Marotta e Ausilio si sono informati sull’attaccante della Nazionale che ha solo un anno di contratto in una riunione avuta in primavera, ma adesso hanno virato su altri obiettivi. Torneranno a bussare magari per provare a prenderlo a parametro zero. Quanto al Pipita, nel mirino della Roma, gode della stima dell’ad, ma l’operazione è assai complicata da mettere in piedi per la valutazione data al cartellino di Gonzalo. Dalla Juventus, insomma, l’Inter si aspetta solo soldi. Richiesta iniziale tra i 60-70 milioni, una cifra da raggiungere anche con i bonus. Sarà investita su Lukaku.

E SE RESTASSE… De Laurentiis si è tirato fuori dalla corsa per Maurito dopo aver proposto un ingaggio da top player All’estero fredda la pista Atletico Madrid, mentre di offerte dalla Cina neppure l’ombra (non sarebbero comunque prese in considerazione). In teoria l’unica altra alternativa è la permanenza alla Pinetina, un’opzione che prima del ritiro non era scartata dal Icardi e da Wanda Nara. In questi giorni a Lugano, però, l’argentino ha capito che i margini per ricomporre la frattura sono assai ridotti, per non dire nulli. Forse si aspettava un minimo in più di apertura, ma Conte lo ha gelato parlandogli domenica scorsa. Due anni da separato in casa e in queste condizioni sono complicati. Con Mauro mai escludere qualcosa, ma all’orizzonte la Juve, e la prospettiva di lasciare la famiglia a vivere nella nuova casa a Milano, si staglia sempre più imponente.

Lugano-Inter, steaming e diretta tv – La partita Lugano-Inter, prima amichevole stagione dei nerazzurri sarà visibile in chiaro. Ottime notizie per tutti i tifosi dell’Inter che potranno vedere la sfida contro gli svizzeri delle 17,30 su Sportitalia che trasmetterà il match in diretta e in esclusiva. La stessa emittente trasmetterà anche le sfide dei nerazzurri in ICC, International Champions Cup, contro Manchester United, Juventus, Tottenham e Psg. La partita Lugano-Inter sarà disponibile anche in diretta streaming per tutti coloro che non avranno la possibilità di vederla in tv. Infatti, l’amichevole sarà disponibile anche sul sito di Sportitalia, www.sportitalia.com.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *