Marco Carta in Grecia con il fidanzato, la liberta? Stare al sole senza maglietta

Muscoli in bella mostra e sorriso luminoso: Marco Carta si gode in Grecia il sapore della libertà. Quella di essere finalmente in ferie dopo un anno difficile; ma soprattutto quella di vivere alla luce del sole una meritata vacanza al fianco del suo amore. Sirio Filippo Campedelli. I due, fidanzati da quattro anni e conviventi da tre, appaiono molto affiatati, forse complice anche la rivelazione che il cantante sardo ha fatto in ottobre a Domenica live: «Il mio primo bacio, quello che mi ha tolto il respiro, è stato con un uomo che amavo.

Lo dico con questa libertà perché deve essere normale. Voglio liberare la mia anima, il mio corpo, ma anche il mio pugno, la mia scrittura, la mia musica», ha ammesso nel salotto di Barbara d’Urso il vincitore di Amici 7. Marco ha pubblicato anche un’autobiografia, Libero di amare.

Un libro in cui, oltre a raccontare il dolore per la perdita della madre e la rabbia verso un padre che non lo ha mai voluto conoscere, il vincitore dell’edizione 2017 di Tale e quale show parla anche del meraviglioso legame che c’è tra lui e Sirio, con il quale sogna di convolare a nozze.

«Mi sposerò sicuramente, ma non adesso», aveva dichiarato tempo fa Carta. Eppure, a giudicare dalle parole che Marco riserva al compagno («L’uomo di cui sono innamorato e che mi sta al fianco da quattro anni»), oggi quel momento sembra sempre più vicino. Sirio, dal canto suo, ha dimostrato di sostenere il fidanzato in tutti i suoi momenti difficili: dallo scandalo che lo ha travolto a maggio, quando Carta è stato arrestato per la presunta complicità nel furto di sei T-shirt griffate in un grande magazzino di Milano, fino all’operazione cui il cantante si è sottoposto un anno fa all’addome. L’intervento per diverticolite è durato molte ore e lui ne mantiene i segni: quaranta punti sulla pancia, che però porta con disinvoltura quando è a torso nudo, libero senza neanche una maghetta addosso.

Anche grazie a questa parentesi greca di puro relax Marco sembra lasciarsi alle spalle i problemi. E il momento di un po’ di svago  dopo l’uscita del suo nuovo  disco, Bagagli leggeri. Un album coraggioso, in cui  Carta dà spazio ai sentimenti più profondi (si ascolti il fibrano Un cuore basterà) e 1 alla famiglia, che per lui resta sempre un punto fermo. Un giorno Marco vorrebbe formare un nucleo familiare tutto suo, adottando un orfano: «Non mi dispiacerebbe diventare genitore», ha detto. «Voglio lottare affinché l’adozione sia concessa anche alle persone come me». E chissà che, sotto l’ombrellone. Marco e Sirio non stiano facendo dolci progetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *