Megan Fox sparita dalla tv e dal cinema, confessa “Ho avuto un esaurimento nervoso”

Dopo essere stata per tanto tempo al centro dell’attenzione e sovraesposta sul piccolo e grande schermo fino a poco tempo fa, Megan Fox poi ha fatto perdere completamente le sue tracce.  In tanti in questi anni si sono chiesti che fine avesse fatto la bellissima Megan, ma soltanto oggi l’artista ha deciso di parlare e raccontare che cosa è accaduto.  Si è confessata così Megan Fox dicendo di aver avuto un crollo psicologico e di essersi così voluta allontanare dal mondo della TV.  Negli anni passati la sensualissima protagonista di Transformers fino al 2009 ha fatto parlare di sé anche per la sua vita privata riempiendo intere pagine di rotocalchi.  Sappiamo bene che l’attrice è stata legata a Brian Austin Green e poi si è parlato anche di un presunto tradimento e di una crisi seguita poi da un improvviso matrimonio.  Per diverso tempo i rotocalchi si sono interessati alla vita privata di Megan Fox fino a quando poi una donna è diventata mamma ed è sparita.

Ora a distanza di diversi anni la moglie di David di Beverly Hills 90210, ha spiegato i motivi della sua improvvisa scomparsa. “Nel 2009, poco dopo l’uscita del film Jennifer’s Body, ho avuto un crollo psicologico. Un problema legato non solo a quel film, ma che io dovevo affrontare ogni giorno della mia vita, tutto il tempo. Lo ritrovavo in ogni progetto e con ogni produttore. Ho attraverso un momento davvero buio, è stata durissima”, ha confessato oggi Megan a Entertainment Tonight.

Megan Fox confessa i motivi del suo allontanamento dai riflettori

Questo però non è tutto visto che a spingere Megan ad allontanarsi un po’ dal mondo dello spettacolo della televisione, è stata anche quell’ etichetta di bambola sexy che gli è stata attribuita e con la quale l’attrice pare si dovesse scontrare in ogni suo nuovo progetto lavorativo. “Non volevo essere vista, posare per una foto, comparire sulle riviste, sfilare sul tappeto rosso. Avevo la paura e la convinzione che sarei stata presa in giro, o che qualcuno si sarebbe messo a gridarmi contro, o che la gente mi avrebbe assalito per il solo fatto che stavo in giro”, ha aggiunto.

Tutto sarebbe iniziato quando è stata letteralmente licenziata da Transformers 3, dopo avere criticato i modi di lavoro del regista. Da quel momento l’attrice avrebbe smesso di lavorare con quei ritmi frenetici che tanto l’avevano contraddistinta sia per volontà ma soprattutto per mancanza di ruoli che lei  ritenesse appropriati per clonarsi con l’etichetta di the symbol che cominciava a starle stretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *