Paolo Bonolis dimostra il suo impegno legato, come testimonial, all’iniziativa Tennis and Friends

E uno dei volti di punta della televisione italiana, Paolo Bonolis. Il poliedrico conduttore romano, nell’ultima stagione televisiva, ha polverizzato ogni record di ascolti con due programmi di Canale 5: il quiz del preserale Avanti un altro! e il varietà del venerdì sera Ciao Darwin. Oltre a essere un amatissimo conduttore televisivo. Paolo è anche un uomo dal cuore d’oro e lo dimostra il suo impegno legato, come testimonial, all’iniziativa Tennis and Friends, l’unico evento che in Italia riesce a unire salute, sport, solidarietà, spettacolo e sostenibilità.

Bonolis a Napoli, in occasione dell’ultima edizione di Tennis & Friends, che si è conclusa con un bilancio di 50.000 visitatori e circa 7.000 check up realizzati in un solo weekend. Paolo, anche quest’anno sei stato uno dei grandi ospiti della manifestazione Tennis and Friends… «Ovviamente non potevo mancare anche alla tappa di Napoli, per questo ho accettato con grande piacere l’invito del dottor Giorgio Meneschincheri che con il passare del tempo è diventato anche un mio caro amico.

Ricordo II ancora che mi cercò otto o nove anni fa, per coinvolgermi in questa iniziativa, e da allora vi partecipo sempre con molto piacere, un po’ come faccio con Ciao Darwin che continuo a condurre nonostante siano passati diversi anni dal suo esordio». Quanto è importante fare prevenzione? «Credo sia fondamentale continuare a sostenere eventi di questo tipo, soprattutto perché consentono di fare visite di controllo e di prevenzione, con l’obiettivo di poter combattere in tempo eventuali malattie. Spesso, infatti, per diversi motivi, tanta gente purtroppo non riesce a fare le visite mediche specialistiche.

Da un punto di vista economico e per quanto riguarda le liste d’attesa, qui al Tennis and Friends questi problemi vengono superati perché è tutto gratuito. Il tutto in un’atmosfera armoniosa e rilassata, e per questo si è maggiormente predisposti anche a livello psicologico. Fare prevenzione è necessario per poter vivere a lungo e bene il più possibile». Hai appena concluso, con grande successo, l’ultima edizione del programma Avanti un altro! e ti stiamo continuando a vedere alla guida di Ciao Darwin.

Un bilancio di queste tue trasmissioni? «Il bilancio, in entrambi i casi, è sempre positivo, visto che anche quest’anno abbiamo ricevuto un buon riscontro da parte dei telespettatori e questo non può che farci enormemente piacere». Prossimamente ti vedremo in una nuova puntata di un’altra tua trasmissione: Il senso della vita… «A quanto pare, sembra che ci sia questa opportunità. Se questo progetto si concretizzasse, sicuramente ne sarei felice perché si tratterebbe di qualcosa di veramente interessante». Nonostante tu sia un numero uno del mondo dello spettacolo, sei sempre rimasto un uomo umile e ben lontano dagli eventi mondani.

Quale pensi sia il segreto del tuo successo? «Questo non lo so, bisognerebbe chiederlo al pubblico che mi segue con tanto affetto da tanti anni (sorride). Di certo, io sono sempre lo stesso, non credo di essere mai cambiato». Di recente il tuo agente Lucio Presta ha scritto un libro intitolato Nato con la camicia… «Chissà, dopo Nato con la camicia magari adesso Lucio scriverà un secondo libro, questa volta dedicato a me, intitolato “Finalmente ho incontrato chi me la stira” (scherza, ndr)\». Nel tempo libero, da tanto tempo ormai, il tennis rappresenta una delle tue passioni…

«Sì, gioco a tennis molto volentieri, non appena gli impegni di lavoro me lo consentono, intanto perché un po’ di sano sport non fa mai male, anzi. Ma anche perché ogni tanto riesco anche a portare a casa qualche meritata vittoria! Sì, il tennis è uno degli sport di cui seguo con maggiore attenzione e interesse le varie partite». Tennis a parte, come ti piace trascorrere il tuo tempo libero? «Mi piace trascorrere del tempo a casa, circondato dalla mia famiglia. Certo, il massimo del relax lo raggiungo quando me ne sto sul divano a guardare in televisione una bella partita di tennis»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *