Prete non fa entrare in chiesa il cane defunto, lui resta fuori a piangere

Si chiama Pavel ed è un labrador talmente tanto affezionato al suo padrone, che purtroppo quando quest’ultimo è venuta a mancare, gli è stato vicino fino all’ultimo. Il labrador avrebbe voluto stare al fianco al suo padrone ottantaquattrenne fino all’ultimo ma purtroppo durante il funerale il prete non gli ha permesso l’accesso.

Proprio in virtù di questo legame molto profondo tra l’uomo e il suo amico a quattro zampe, i parenti hanno deciso di portare il cucciolo in chiesa per i funerali, ma purtroppo il sacerdote ha negato l’accesso a Pavel  in chiesa che è stato costretto così a rimanere fuori dall’edificio dove ha pianto per tutta la durata della cerimonia.

“I cani possono entrare in chiesa in casa eccezionali come funerali di persone anziane molto legate al loro amico a quattro zampe? Secondo una parrocchia di Torino zona Borgata Frassati Evidentemente no. E così stamattina questo simpatico educato labrador che si chiama Pavel è rimasto fuori dalla parrocchia piangendo e urlando per un’ora al funerale del suo padrone mio vicino di casa”, è questo quanto dichiarato e scritto da un vicino di casa della 84enne su Facebook.

I parenti e gli amici hanno tanto parlato con il prete, cercando di spiegargli il forte legame che vi era tra di loro ma il religioso non ha voluto sentire ragioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *