Principe Andrea, le accuse di Virginia “Mi sudava addosso, mi disgustava”

Pubblicato il: 4 Dicembre 2019 alle 1:16

Non c’è frase per il principe Andrea ovvero il figlio della regina Elisabetta che in questo ultimo periodo è stato al centro di una bufera per via della amicizia con Jeffrey Epstein, il quale è stato accusato di pedofilia. Dopo questo scandalo la regina Elisabetta sembra essere uscita piuttosto sconfitta, tanto da aver chiesto al Principe Carlo di interessarsi di questa vicenda e di far sì che il nome della famiglia reale non venisse accostato più a questa vicenda. In questi ultimi giorni però, a parlare è stata l’accusatrice Virginia Roberts Giuffrè la quale si è esposta sullo scandalo Epstein.

La donna pare avesse detto che il principe Andrea sta mentendo sugli abusi sessuali e che adesso che è venuta fuori questa vicenda, i sudditi non dovrebbero consentirgli di passarla liscia. Il 59enne, terzogenito della Regina Elisabetta avrebbe cercato di difendersi da queste accuse. Mentre in un primo momento ha rilasciato delle dichiarazioni piuttosto forti, smentendo ogni tipo di coinvolgimento in questa brutta vicenda, in alcune circostanze si sarebbe contraddetto e poi infine avrebbe fatto un mea culpa.

Virginia Roberts Giuffrè accusa il Principe Andrea, è scandalo a Corte

Inevitabilmente questa vicenda è finita al centro della bufera tanto che la regina Elisabetta e l’erede al trono,  il principe Carlo hanno imposto ad Andrea un ritiro dalla vita pubblica, almeno in rappresentanza della famiglia reale. Ad ogni modo Virginia avrebbe sostenuto che questa non sia la soluzione migliore o almeno l’unica da prendere per “punire” l’amico del milionario Epstein. Virginia che già da tempo ha coinvolto il figlio della regina Elisabetta in questa vicenda, ha sostenuto di essere stata messa a disposizione del Principe e costretta a concedersi almeno tre volte negli anni passati proprio dalla complice di Epstein, una cortigiana nonché ex fidanzata di lui, Ghislaine Maxwell.

Le dichiarazioni della donna non hanno avuto in tutto questo tipo alcun cambiamento né tanto meno ci sono stati dei tentennamenti nel suo racconto e non ha mai cambiato versione sugli incontri che sarebbero avvenuti a Londra, a New York e anche ai Caraibi e la prima volta sarebbe avvenuta quando lei non aveva ancora compiuto la maggiore età. “Non è stata una storia morbosa di sesso, è stata una storia di abusi, io sono stata oggetto di un traffico” d’esseri umani” avrebbe dichiarato Virginia. “Vi imploro di stare dalla mia parte, di aiutarmi a combattere questa battaglia, a non accettare che questo sia ok”, ribatte l’accusatrice, chiedendo aiuto al popolo britannico. “Ghislain mi aveva detto di essere gentile con lui, di fargli quello che facevo a Epstein”, avrebbe aggiunto Virginia. Ed ancora “Era il più orribile ballerino che abbia mai visto in vita mia. Mi sudava addosso come se piovesse, mi disgustava“. Infine conclude: “Lui sa cosa è successo, io so cosa è successo. C’è solo uno che dice la verità e so che sono io”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *