Roma autista cerca di investire volontariamente un pedone, sospeso

Roma autista sospeso: cerca di investire volontariamente un pedone

Roma autista sospeso: cerca di investire volontariamente un pedone

Nel corso della giornata di ieri sono stati due gli eventi che hanno paralizzato la città e sconvolto i suoi cittadini. Una donna di 33 anni è rimasta uccisa essere rimasta incastrata tra marciapiede convoglio nella stazione Lepanto della metro A, mentre arriva la notizia della sospensione di un autista ATAC che avrebbe cercato di investire volontariamente un pedone.

Incidente metro A di Roma

Come abbiamo appena annunciato, nel corso della giornata di ieri 30 maggio 2019 una donna senegalese di 33 anni, Adji Rokhoyia Wagne. La vittima è rimasta incastrata tra marciapiede e convoglio ed è stata subito travolta perdendo così la vita. In un primo momento si è ipotizzato che si potesse trattare di suicidio, ma la famiglia subito smentito la cosa ha pertanto che la ragazza si trovava lì per incontrare un avvocato e se in questo frangente non aveva mai manifestato l’intenzione di togliersi la vita.

Sempre nel corso della giornata di ieri la Procura di Roma ha comunicato la sua decisione di voler avviare le indagini per omicidio colposo, anche se da una prima attività investigativa sarebbe emerso che la donna potrebbe essere caduta accidentalmente per via della calca che si crea nelle fermate della stazione metro del centro storico di Roma. Dopo l’accaduto i treni in transito da Termini a Battistini sono stati fermati.

Roma autista sospeso

La notizia in questione va ad aggiungersi con quello che è successo sempre nella città di Roma dopo l’azione di un autista ATAC. Il mezzo pubblico si trovava in transito a largo Cesare Reduzzi, in zona Corviale nella quadrante sud-ovest della città. A testimoniare il tutto è stato un video diventato virale in pochissimo tempo, dove è possibile vedere come l’autista cerchi di investire volontariamente l’uomo che stava per attraversare la strada. Il filmato, prontamente caricato sui social, ha conquistato già circa 115.000 visualizzazioni, diventando anche un elemento fondamentale della indagini che hanno permesso di imputare all’autista le sue responsabilità.  Secondo quanto reso noto anche da repubblica.it l’autista sarebbe già stato sospeso dal servizio.

Conducente denunciato

L’episodio di cui stiamo parlando si è verificato il 3 maggio scorso e gli inquirenti dopo aver preso visione del video che racconta l’accaduto ha deciso di denunciare il conducente dell’autobus ATAC della linea 786. L’uomo, come abbiamo annunciato poco fa, è stato anche sospeso dal servizio in attesa di provvedimento. Determinante nello svolgimento delle indagini sono state le testimonianze dei presenti e il filmato condiviso sui social network.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *