Sabrina Ghio cacciata da un ristorante in Sardegna. Il motivo è sconvolgente

Una brutta disavventura è quella che ha vissuto negli ultimi giorni un volto noto di Uomini e Donne, ovvero l’ex tronista Sabrina Ghio. Sembra che negli ultimi giorni alcuni personaggi del programma condotto da Maria De Filippi abbiano avuto qualche problema con i ristoranti italiani. Se poche ore fa era stata resa nota la notizia di una ex corteggiatrice che era stata derisa pubblicamente dopo aver chiesto una cena in cambio di visibilità, adesso parliamo di un’ex tronista che è stata letteralmente cacciata all’ingresso. Ma per quale motivo? Nelle ultime ore Sabrina Ghio è stata al centro di una questione piuttosto delicata che ha fatto tanto discutere i social. Sembra che la ragazza abbia raccontato sul proprio profilo Instagram di essere stata respinta da un ristorante in Sardegna.

Ma per quale motivo? Semplice, l’ex tronista aveva al suo seguito la figlia Penelope di sei anni.” Siamo in Sardegna, al Tanit. Un ristorante di Poltu Quatu che fino a pochi minuti fa reputavo meraviglioso. Non vogliono bambini, alle 10 di sera uno non può mangiare con i bambini. Ditemi se uno deve venire in Sardegna, se non è meglio andare andare ad Ibiza, Formentera o Mykonos. Quest’uomo (il proprietario) si merita di non avere più persone a cena. Voi famiglie, voi mamme che venite in Sardegna, non andate in quel posto, questo signore non se li merita i vostri soldi”, è questo il post scritto da Sabrina piuttosto adirata per quanto accadutole.

Posso capire un ristorante dove c’è musica, uno show, una discoteca. La Sardegna si lamenta per il poco turismo, e tu mandi indietro una famiglia, una coppia di ragazzi con una bambina? La ragazza all’entrata ha detto: “Il proprietario del Tanit non vuole bambini”. Questo uomo si merita di non avere più persone a cena. Voi famiglie, voi mamme che venite in Sardegna, non andate in quel posto, questo signore non se li merita i vostri soldi. E la Sardegna si lamenta che c’è poco turismo? Ma voi vi meritate niente. Questo uomo si merita un vaffanc**o da me e da tutte voi che avete figli. Sono indignata e dispiaciuta”, ha aggiunto l’ex tronista.

Fanpage.it una volta venuto a conoscenza di quanto accaduto ha tentato di fare chiarezza e sembra abbia contattato il locale in questione, che come prevedibile ha respinto ogni accusa. “Dopo questa bufera mediatica, sono raddoppiate le prenotazioni. Non è vero che non prendiamo bambini. Non so con chi abbia parlato quella signora. Non stiamo replicando, mi spiace per la signora perché noi cerchiamo di accogliere tutti. Sarà stato un malinteso“, questa la replica arrivata direttamente da titolare del locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *