Samsung Galaxy Fold finalmente in vendita in Italia per 2.050 euro

Pubblicato il: 17 Dicembre 2019 alle 11:20

Samsung Galaxy Fold è ufficialmente disponibile dal 16 dicembre anche in Italia. Annunciato per la prima volta all’inizio di quest’anno al MWC 2019, è stato rilasciato diversi mesi dopo, ad aprile, quando i recensori hanno scoperto rapidamente una serie di problemi, tra cui alcuni relativi agli schermi. Un regalo di Natale, dunque, se non fosse che il costo non è proprio così accessibile.

2.050 euro è il prezzo con il quale potremo accaparrarci un singolo dispositivo. Precedenti rapporti hanno riferito che Samsung prevede di vendere 6 milioni di dispositivi pieghevoli entro il 2020.

Un esordio con qualche problema

Il display delle prime unità distribuite non funzionava correttamente e in alcuni casi era completamente disabilitato. Un caso particolare è stato il tentativo di rimuovere una pellicola sostituendola con una migliore che, a differenza dei normali smartphone, è parte integrante di Fold. A causa della scoperta di questi problemi, Samsung ha raccolto le unità spedite e cancellato gli eventi di lancio programmati per presentare il portatile, pubblicando una serie di annunci nei quali si informava che la società avrebbe rivisto e rifatto l’intero progetto. Cosa che ha avuto luogo mesi dopo.

Alcune specifiche

Quando è “chiuso”, il Galaxy Fold misura solo 4,8 pollici. Ma una volta aperto, offre generosi 7,3 pollici alimentati dal potente processore Snapdragon 855. La sua risoluzione è 1536 x 2152px e la capacità è di 512 GB, con 12 GB di RAM .

Young Sohn, presidente di Samsung Electronic, ha dichiarato che l’azienda ha venduto 1 milione di telefoni Galaxy Fold al momento. “Penso che il punto sia che stiamo vendendo 1 milione di questi prodotti; ci sono 1 milione di persone che vogliono usare questo prodotto da 2.000 dollari“.

Samsung ha riformulato il prodotto e lo ha rilanciato a fine settembre. Al riavvio, Galaxy Fold è diventato più resistente. Oggi è stato chiesto all’azienda se fosse a suo agio nel vendere un dispositivo da 2.000 dollari visto che è essenzialmente un dispositivo beta. La società ha detto di sì e ha indicato le nuove vendite come giustificazione.

Ovviamente, quello oggi messo in vendita è la versione riveduta e corretta e le criticità sono state eliminate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *