Press "Enter" to skip to content

Trovato grazie alla pubblicazione di un meme virale sul web: Eugenio adesso è con la sua famiglia

Trovato grazie alla pubblicazione di un meme virale sul web: Eugenio adesso è con la sua famiglia

Il mondo dei social da sempre regala sorprese inaspettate. Molti di noi sono riusciti a mettersi in contatto con persone che non vedevano da tempo, ma avete mai immaginato di poter trovare un parere scomparso alla realizzazione di un meme?

Gli annunci sul web

Come abbiamo spiegato all’inizio del nostro articolo, il mondo del web è davvero un mezzo potente capace di aiutare molte persone. Non molto tempo fa in Italia una mamma di Salerno ha chiesto aiuto sui social al fine di trovare lo smartphone dove si trovavano le foto del figlio morto ma c’è di più. A Durango in Messico una famiglia è riuscita a trovare proprio parente a 10 anni della scomparsa grazie alla diffusione di un meme su internet. La notizia gioiosa nasconde degli sconti davvero molto particolari, dato che divenne in questione derideva la persona e il suo status tanto da diventare virale in pochissimo tempo. Quanto detto però a una famiglia di riuscire a trovare un uomo che mancava ormai da 10 lunghi anni da casa.

Trovato grazie a un meme

La notizia arriva dal Messico dove nella città di Durango alcuni passanti hanno notato il comportamento di un senzatetto. L’uomo si trovava bloccato su un marciapiede a torso nudo in cui posso solo un paio di pantaloni bianchi molto sporchi. Catturare l’attenzione è stata la postura dell’uomo, con la schiena perfettamente dritta, come se fosse in attesa di un ordine da parte di un superiore. L’immagine è stata lanciata sul web con il commento: “Questo sono io mentre ascolto l’inno nazionale“. L’aspetto di quell’uomo però non è sfuggito all’attenzione di qualcuno che l’ha riconosciuto e che ha lanciato l’allarme.

Trovato dalla famiglia dopo 10 anni

Il verme che raffigurava questo messaggio tanto in pochissimo tempo è diventato virale e oggetto di critiche da parte di coloro che hanno puntato il dito verso chi ha realizzato l’immagine. La critica vedeva come oggetto la superficialità con cui si prendeva o giro il malcapitato sui social, non sapendo che quel meme avrebbe cambiato la sua vita. La pubblicazione dell’immagine ha permesso alla famiglia di trovare l’uomo che si chiama Eugenio Arelanno Betancourt, conosciuto anche come l’appellativo di El Aerenales. L’uomo dalla scomparsa 10 anni fa da casa in questi anni sono trovata in una strada da guardia del tavolo o persiano come clochard. Al momento non sono stati resi noti i motivi del suo allontanamento, ma ad oggi Eugenio si è ricongiunto con i familiari che si stanno prendendo cura di lui.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *