Vanessa Incontrada è stata protagonista di un monologo molto toccante e molto significativo. E’ questo quanto accaduto a 20 Anni che siamo italiani, dove l’attrice italo-spagnola è nelle vesti di conduttrice insieme a Gigi D’Alessio. Nella puntata di 20 anni che siamo italiani, andata in onda lo scorso venerdì 6 dicembre, Vanessa Incontrada si è resa protagonista di un monologo centrato sulla perfezione fisica e di tutti quelli che sono i canoni che la società ci impone molto spesso. Nel corso del monologo l’attrice avrebbe fatto riferimento proprio alla sua esperienza personale e di conseguenza alla sua corporatura ed a tutte le offese che ha dovuto subire in questi anni.Non è di certo un mistero il fatto che Vanessa sia stata presa di mira in questi ultimi tempi da molti haters, i quali si sono divertiti ad offenderla per la sua corporatura.

Il monologo di Vanessa Incontrada “La perfezione non esiste”

Quando ancora non era mamma, Vanessa era infatti molto magra e aveva un fisico davvero perfetto, poi però con gli anni e soprattutto in seguito alla gravidanza, il suo corpo ha subito un cambiamento. Non ne ha fatto di certo un mistero la stessa attrice Italo spagnola che in seguito alla gravidanza, per tornare al suo peso forma ha dovuto faticare parecchio. Sempre bellissima e con la stessa ironia e simpatia di sempre, Vanessa Incontrada durante la puntata del 6 dicembre ha fatto un monologo sottolineando come la società purtroppo imponga certi canoni di bellezza e la stessa avrebbe fatto riferimento alla stessa sua esperienza.

VIVO NEL DUEMILA, E AVERE LE FORME È RITENUTO SBAGLIATO. E IO PER QUESTO DOVREI VERGOGNARMI?”, avrebbe detto Vanessa. La stessa poi continua: “LA PERFEZIONE NON ESISTE, SO DI NON DIRE UNA GRANDE NOVITÀ. MA IO LO VOGLIO GRIDARE. MAGARI L’AVESSERO DETTO PRIMA A ME. BISOGNEREBBE INSERIRLA TRA I PRIMI INSEGNAMENTI CHE CI DANNO. SAI QUANTO TEMPO HO PERSO A CERCARLA? COME IN AMORE, IO PENSAVO DI DOVER ESSER PERFETTA PER TROVARE L’UOMO DELLA MIA VITA”.

Il pianto dopo lo sfogo in diretta tv

Poi conclude dicendo: “ALLA FINE HO TROVATO UN UOMO MOLTO SPECIALE, MIO MARITO, CHE MI HA DETTO DI SORRIDERE PER I MIEI DIFETTI. ED È VERO. SI È PRESO IL PACCHETTO INTERO, PREGI E DIFETTI E IO CON LUI”. Poi l’attrice conclude il suo discorso sottolineando come da sempre abbia cercato di tentare di arrivare alla perfezione salvo poi capire oggi dopo circa vent’anni che la perfezione in realtà non esiste. Al termine del monologo, poi l’attrice si è lasciata andare ad un pianto di commozione e forse anche liberazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here