Le cose a Cellino San Marco non si mettono bene per Albano Carrisi? A quanto pare l’artista ha dovuto prendere una decisione drastica per quanto riguarda una parte della sua azienda, essendo costretto così a chiudere il ristorante.

Albano Carrisi, i danni del Coronavirus

Nel corso di queste settimane abbiamo avuto modo di vedere Albano Carrisi sempre al centro dell’attenzione mediatica per via di quelle che sono state le dichiarazioni rilasciate sul Coronavirus. L’artista ha avuto modo di spiegate come la pandemia abbia seriamente messo in difficoltà anche la sua azienda nel cuore della Puglia, nelle tenute di sua proprietà.

La branca dell’aziende dedicata al vino pare che sia stata sempre attiva, ma lo stesso non si può dire del ristorante. Non a caso, proprio qui si concentrano le maggiori preoccupazioni e di Albano per via dei danni che il Coronavirus sta facendo all’economia mondiale e che quindi, inevitabilmente, sta colpendo anche lui.

Albano Carrisi chiude il ristorante

Come abbiamo avuto modo di spiegare precedentemente, ecco che l’attenzione mediatica si concentra oggi su quello che sta succedendo a Cellino San Marco nelle attività di Albano Carrisi. Non a caso, ecco che lo stesso artista in occasione di una lunga intervista rilasciata al settimanale Oggi ha annunciato il prolungamento della chiusura del suo ristorante nelle tenute. Il cantante ha commentato il tutto nel seguente modo: “Io me ne chiamo fuori sino a quando non saremo del tutto usciti dal tunnel. Per l’estate riaprirà ma sotto forma di cooperativa gestita totalmente dai miei dipendenti, che sono tanti, con una famiglia da mantenere e desiderosi di lavorare. Finché non si troverà un vaccino non mi fido. Per niente”.

“Vivo al massimo”

I mesi trascorsi stanno segnando davvero Albano nel più profondo dei modi, dato il ‘fermo’ necessario per via della quarantena che ha colpito anche la musica e gli impegni che il cantante aveva preso.

Albano Carrisi, comunque sia, è pronto a tornare a pieno ritmo anche nella musica nel riprendere i concerti in giro per il mondo. Non a caso, la lunga intervista rilasciata al settimanale di Oggi si conclude con la seguente dichiarazione rilasciata in merito al futuro lavorativo: “Io la vivo malissimo: sono tre mesi che non canto e soffro nel non vedere la gente, il pubblico. E poi se ti fermi c’è il motore economico che si inceppa. Meno male che grazie a Dio qui ho l’azienda agricola che funziona molto bene”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here