Albano Carrisi e Romina Power, sul divorzio l’ombra della scomparsa di Ylenia Carrisi

Pubblicato il: 21 Settembre 2020 alle 8:56

Il matrimonio tra Albano e Romina potrebbe essere stato logorato dal troppo dolore che i due hanno provato per la scomparsa di Ylenia. Da quel maledetto gennaio del 1994 infatti l’unione nella coppia è andato sempre più alla deriva. Albano ha sempre parlato del matrimonio con Romina Power come una profonda ferita aperta nel cuore: «Ho aspettato otto anni sperando che qualcosa cambiasse – ha dichiarato – desideravo che
la mia vita tornasse quella di prima». Sul loro amore invece spiega: «Mi dicevo che l’amore tra noi avrebbe resistito, che la crisi sarebbe passata. E invece quella crisi l’aveva travolta. Mio malgrado, fui costretto ad accettare la realtà».

Novembre è il mese in cui è nata Ylenia Carrisi, la ragazza si è sempre sentita bella. Una frase, è una foto al giorno così Romina Power continua a cercare sua figlia e sperare ancora 26 anni dopo la sua scomparsa.

Ylenia è scomparsa all’età di 23 anni, era 31 dicembre del 1993 quando la primogenita di Albano e Romina venne inghiottita dal nulla. La ragazza si trovava a New Orleans per trascorrere la fine dell’anno e prendersi una specie di periodo sabbatico. Voleva scrivere un libro sui senzatetto, incoraggiata da un amico, sassofonista di nome Alexander Masakela che aveva conosciuto a New York, divideva con lui una stanza in un hotel quando della ragazza si persero le tracce. L’ultimo a vederla il 6 gennaio del 93 è stata la proprietaria dell’hotel, fu proprio lei ad allertare la polizia.

Questo è un anno molto particolare per loro. Si tratta del loro cinquantennale,  « delle loro Nozze D’Oro. Un traguardo difficile da raggiungere per qualunque coppia, di quelli che  sancisce l’amore da copertina per ‘ eccellenza: uno step che, una volta raggiunto, ti lega veramente per sempre. Piccolo dettaglio: loro non stanno più insieme. Già, Al Bano e Romina si sono lasciati ormai da più di ventanni e il Carrisi, al momento, A sembra deciso a sposare l’altro cateto di questo pazzo triangolo d’amore: Loredana Lecciso.

Eppure ciò che ha nel cuore il Leone di Cellino non importa: il popolo vuole Al Bano e Romina, li desidera, ne ha tremendamente bisogno. Perché se perdiamo la possibilità di sognarli o di immaginarli, perdiamo la speranza nell’amore vero.

Quello da film romantico, genuino e anche impossibile. Quello di due ragazzi destinati ad incontrarsi nel 1967, sul set di un video di Al Bano. Fu un vero e proprio colpo di fulmine: lui 24enne proveniente da una famiglia di contadini, lei lóenne, bellissima figlia di due star di Hollywood, Tyrone Power e Linda Christian. Non smettono di stare vicini luna all’altro e ancora oggi, in un modo o nell’altro, continuano a stare affianco. O almeno così è nell’immaginario collettivo.

Poco importa che il Carrisi ospiti la Lecciso nella casa patronale in Puglia e riservi una dependance a Romina. Casalinghe e padri di famiglia, bambini e adulti, uomini e donne: siamo tutti dalla parte di Al Bano e Romina. C’è poco da fare. Lui l’ha messa in panchina, probabilmente per sempre, e la dichiarazione di qualche mese fa è stata perentoria: «Sto con Loredana, basta con questi gossip» ha rivelato il cantante. Ma la loro è come una favola, un racconto che farà parte del folclore e che, ogni tanto, compie
la sua epifania, la sua apparizione.

Il duetto sul palco di Sanremo, l’intervista della Power a Porta a Porta in cui parla del suo rapporto con Albano, il ritorno al Crocus Hall di Mosca dopo 18 anni. Insomma, anche loro non è che abbiano fatto proprio di tutto per seppellire questo pettegolezzo. Avrebbero potuto benissimo dire “basta”, non farsi vedere più insieme e rifarsi ciascuno la propria vita. E invece lo hanno sempre» alimentato, in un modo o nell’altro. Si sono dati in pasto ai fan che avevano – e hanno tuttora bisogno di credere nella loro storia. Li hanno fatti sognare e sperare, gli hanno regalato sempre una nuova pagina della loro novella.

Perché si sa, quando si legge un bel libro è sempre faticoso accettarne la fine. Per chi lo legge, e anche per i protagonisti della storia. A proposito, nella loro apparizione di quest’anno insieme sul palco di Sanremo Albano avrebbe voluto duettare con Romina in un brano inedito composto da Franco Fasano e Fabrizio Berlincioni intitolato Per troppo amore, che dà una lettura tutta spedale della fine del loro matrimonio. Ce un verso che recita così: «Per troppo amore io non ti rimpiango, perché ti sento ancora qui vicino».

Pensate alla reazione che avrebbe avuto il pubblico: quel “ti sento ancora più vicino” avrebbe spalancato occhi e orecchie dell’intero Ariston: «Ma come, quindi stanno ancora insieme?!» avremmo sentito dalle ultime file del teatro. Ma Romina ha detto “no”. Forse è lei che ha voluto farla finita. Forse è per questo che Albano l’ha relegata ad una depandance della sua tenuta. Come a dire «Ecco! Così impari». E comunque il Leone di Cellino non si è perso d’animo e ha incluso ugualmente il brano nel nuovo CD. Che tipo il Carrisi… Uno degli ultimi romantici, che sogna e vuole far sognare.

Qualche mese fa il Leone di Cellino ha sbottato: «Allora, chiariamo una volta per tutte: io sono stato sposato per trentanni con Romina, e poi è andata a finire com’è andata a finire. In seguito mi sono rifatto una vita e ne avevo anche diritto. Ho un grande amore per i miei figli di primo e di secondo letto, e non voglio che ci siano discrepanze fra le due situazioni. Quando mi esibisco con Romina, sul i palco, mi trovo molto bene con lei. Poi per il resto, nel privato, adesso e da un bel po’ di tempo, la mia vita è un’altra». Queste che parole perentorie del  Carrisi, che poco tempo dopo ha annunciato di voler sposare la Lecciso.

Negli ultimi 20 anni però non è stato sempre così. Albano e Romina si sono lasciati nel 1999 e da quell’anno ad oggi non ne è passato uno senza che i due tornassero ad apparire insieme. I duetti sul palco di Sanremo, oppure quello nello studio di Amici di Maria De Filippi, passando per le varie interviste rilasciate da entrambi e il clamoroso ritorno al Crocus Hall di Mosca 18 anni dopo la loro ultima esibizione, quando già non stavano più insieme. E che a loro piaccia o meno, diciamolo forte e chiaro: a riempire i concerti non erano tanto gli acuti del Carrisi, quanto il desiderio da parte del pubblico di vederli ancora insieme, anche solo per una sera. Il gossip tanto odiato dal cantante è in realtà una vera e propria miniera d’oro per tutti e due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *