Anton Wilhelm Amo, chi era e perché Google oggi gli ha dedicato un Doodle?

Pubblicato il: 10 Ottobre 2020 alle 1:57

Anton Wilhelm Amo, chi era? Sembra che Google abbia deciso di dedicargli un doodle, ma per quale motivo? Stiamo parlando di uno dei più celebri filosofi e scrittori di sempre a cui Google, nella giornata di oggi ha voluto dedicargli un Doodle speciale. Conosciuto meglio come Anthony William Amo, quest’ultimo è stato un filosofo di origini africane proveniente dal Ghana. Ad ogni modo l’uomo pare che intorno agli  inizi del 1700, abbia raggiunto la Germania per poter proseguire e completare i suoi studi. È diventato poi un ingegnere in varie università anche molto prestigiose. È rimasto nella storia quindi per essere stato un grande personaggio e per essere stato il primo africano ad aver frequentato una Università Europea. Veniamo Però di conoscere meglio il filosofo e scrittore.

Anton Wilhelm Amo, biografia

Nacque in una regione occidentale dell’attuale Ghana e più nello specifico ad Axim nel 1703. Fece parte di una popolazione autoctona chiamata Akan. Soltanto però All’età di 4 anni venne portato in Germania dalla Colonia olandese delle Indie occidentali. È cresciuto nella famiglia dei Duchi August Wilhelm e Ludwig Rudolf von Wolfenbüttel che lo accolsero davvero con grande amore. Sicuramente l’essere finito in una famiglia del genere gli diede la possibilità di poter conseguire un’ istruzione e di diventare poi effettivamente quello che è stato. Studio infatti nel 1717 Wolfenbüttel Ritter-Akademie e dopo qualche anno poi perfezionò i suoi studi all’Università di Helmstedt.

La carriera universitaria e le sue opere più importanti

Nel 1727 si iscrisse poi all’università di Halle dove studiò giurisprudenza, percorso universitario terminato poi con una tesi di laurea magistrale sulle leggi dei Mori in Europa. Conseguì nel 1734 il dottorato in filosofia. Dopo 2 anni diventò poi professore universitario e continuò a produrre delle opere. È stato infatti nel 1738 che ha pubblicato “Treatise on the Art of Philosophizing Soberly and Accurately”. Nel 1740 poi Anton decise di iniziare a studiare filosofia presso l‘Università di Jena. Purtroppo dopo qualche anno la sua vita iniziò a non andare nel verso giusto, in seguito alla morte del Duca Brunswick-Wolfenbüttel. Quest’ultimo non riuscì più a proteggerlo in Germania e così Anton decide di fare ritorno in Ghana, dove rimase fino alla fine dei suoi giorni.

Google gli dedica un Doodle

Come abbiamo visto, Google ha voluto oggi dedicare al filosofo un Doodle. Ma per quale motivo proprio oggi? Nella giornata odierna Infatti Ricorre la data in cui Anton Wilhem Amo conseguì il dottorato in filosofia all’università tedesca di Wittenberg.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *