Ascolti Tv Venerdì 17 Aprile, sbanca Belle e Sebastian su Rai 1. Pari per L’Eredità di Flavio Insinna e Avanti un altro di Paolo Bonolis

Come sono andati gli ascolti di ieri, venerdì 17 aprile 2020? Sembra che i telespettatori si siano concentrati per lo più sulle due reti ammiraglie della televisione italiana, ovvero Rai e Mediaset. Proprio su Canale 5 è andato in onda il film “Puoi baciare lo sposo“, su Rai Uno è stato trasmesso il film “Belle e sebastien Amici per sempre”.

 Nel pomeriggio sempre su Rai 1, è andato in onda il consueto appuntamento de La vita in diretta con Lorella Cuccarini e con Alberto Matano e su Canale 5 con Pomeriggio 5, il programma condotto da Barbara D’Urso. Nel tardo pomeriggio sono state trasmesse le repliche di Avanti un altro su Canale 5 e de L’Eredità su Rai 1. Volete conoscere tutti i dati Auditel? Continuate la lettura dell’articolo.

Ascolti tv prima serata venerdì 17 aprile 2020

Come abbiamo già avuto modo di anticipare, su Rai Uno è andato in onda ieri sera il film “Belle e Sebastien Amici per sempre” che ha conquistato ben 3.931.000 spettatori pari al 13,9% di share. Su Canale 5 è stato poi trasmesso il film intitolato Puoi baciare lo sposo con 3.390.000 spettatori pari al 12,4%. Per quanto riguarda le altre reti, su Rai 2 è andata in onda una nuova puntata di NCIS che ha interessato 1.980.000 spettatori pari al 6,5% di share e The Rookie che ha incollato davanti lo schermo ben 1.710.000 spettatori con uno share del 6,1%.

Su Italia 1 invece, New Moon ha catturato l’attenzione di 1.942.000 spettatori. Su Rai tre Nome di Donna ha catturato l’attenzione di 1.496.000 spettatori con uno share del 5,1%. Su Rete 4 è andata in onda una nuova puntata di Quarto Grado che è stata vista da circa 1.699.000 telespettatori con uno share del 7,5%. Nel corso di questa puntata si è tanto parlato di Coronavirus. Su La7 ancora è stata trasmessa una nuova puntata di Propaganda Live con uno share del 6,6% ed un totale di 1.488.000 spettatori. Tv8 Italia’s Got Talent-Best of ha ottenuto uno share del 2,5% con oltre 7000 mila spettatori.

Ascolti preserali Rai e Mediaset

Come ogni giorno, su Rai Uno è andata in onda una replica de L’Eredità-la sfida dei 7 che ha ottenuto un ascolto medio di 3.014.000 spettatori con uno share del 19,4%. Su Canale 5, invece, è andata in onda una replica di Avanti un altro il Primo! con 2.715.000 spettatori ed uno share del 14,4% e poi Avanti un altro con 4.193.000 spettatori ed uno share del 18.4% di share.

In un periodo così cupo riesce a strapparci una risata tutti i giorni mentre prepariamo la cena, con “Avanti un altro!”, quiz popolato da personaggi bizzarri. E il sabato sera, quando siamo rintanati in casa perché non si può uscire, ci tiene compagnia con l’ottava edizione di “Ciao Darwin” in replica. Se non ci fosse, Paolo Bonolis bisognerebbe inventarlo. Lui con il suo pensiero leggiadro, ma profondo, che vi riassumiamo qui. In un alfabeto “bonolisiano” affettivo e professionale, tratto dalle interviste rilasciate dal conduttore e dal suo libro “Perché parlavo da solo” (Rizzoli, 19 euro).

AMORE «La coppia è un’azienda che prevede attenzione a quello che si fa. È bello stare con qualcuno, se riesci a farlo felice; e, per poterlo rendere tale, devi capire cosa desidera. Allora vedrai la gioia nei suoi sorrisi. L’amore è qualcosa che cresce e si trasforma». BELLEZZA «Se ho avuto donne brutte? Mai. La bellezza è negli occhi di chi guarda»; «Non sono tipo da creme e trattamenti vari: non mi vedo con pappette verdi in faccia e cetrioli sugli occhi; rispetto chi si sottopone a quegli intrugli, ma mi sentirei piuttosto ridicolo a metterli». CALCIO «Giocare a calcio significa giocare d’anticipo: anticipare il pensiero, anticipare l’azione… anticipare l’avversario sulla palla. È un bell’esercizio, sia per il fisico sia per la mente»; «Lo sport è una passione morbosa del mio carattere. Lasciatemi vedere il calcio, il tennis, il basket e il volley. Va bene tutto, tranne il biliardo (da giocare sì, però), l’ippica e il baseball. In cima a qualunque lista di preferenze, l’Inter e le Olimpiadi». DONNE «Una donna bella ma priva di passione è totalmente insignificante. Molto meglio una donna brutta ma capace di accendersi di desiderio, perché è il suo che accende il mio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *