Bonus 600 euro partita Iva, come fare domanda online e monitorarne lo stato

Pubblicato il: 27 Maggio 2020 alle 11:32

Come sappiamo il decreto rilancio ha provato il bonus di €600 per le partite IVA e collaboratori anche per i mesi di aprile e di maggio. Per poter richiedere l’indennità, sono on-line ormai da diversi giorni le procedure, ma effettivamente non tutti sono in grado di inoltrare questa richiesta da soli e proprio per questo in molti si sono lamentati e hanno chiesto come poter richiedere questo sussidio.

Bonus 600 euro partita iva, la difficoltà di tanti nel fare domanda

Nello specifico una nostra lettrice ci dice essere una partita IVA ma di non essere più in grado da 4 anni di pagare nessuno, nonostante comunque la sua impresa sia ancora attiva. La lettrice ci dice ancora di non sapere come poter fare la domanda delle €600 per le partite IVA o di richiedere il bonus come disoccupato. Vediamo cosa dice la normativa al riguardo. Per poter richiedere il bonus €600, bisognerà seguire le procedure direttamente indicate sul sito dell’Inps. Per coloro che hanno presentato la domanda del bonus per il mese di marzo, l’erogazione avverrà nel mese di aprile e sarà automatica, mentre per quanto riguarda il mese di marzo, per il quale è previsto un bonus da €1000, bisognerà fare richiesta ma si resta in attesa di conoscere le istruzioni dell’INPS.

Monitoraggio dell’accredito del bonus 600 euro

Per chi volesse monitorare l’accredito del bonus riguardante il mese di aprile, lo si potrà fare sul sito dell’Inps. Per poter presentare domanda, inoltre, bisognerà scegliere nel sito dell’indirizzo l’indennità covid 19, ovviamente qualora si sia in possesso delle credenziali di accesso con spid, PIN, INPS, CNS, carta di identità. Una volta che si è fatto accesso al sito dell’Inps nella pagina che si apre dopo aver inserito le credenziali di accesso, bisognerà scegliere “iNVIO DOMANDA” e procedere poi con il pulsante avanti.

Una volta fatta questa operazione saranno richiesti i recapiti del richiedente, tra cui il numero del cellulare oppure una mail dove poter inviare delle eventuali notifiche. Bisognerà poi successivamente spuntare la casella “Desidero inviare comanda di indennità “ e scegliere poi la categoria di appartenenza così come il titolo di qualifica di iscrizione alla gestione INPS”. Non è ancora finita qui, visto che nella schermata successiva sarà richiesto poi di scegliere la modalità di pagamento e nel caso in cui si scelga l’accredito sul conto corrente bisognerà fornire anche l’IBAN. Dopo aver spuntato la dichiarazione di responsabilità, bisognerà inserire i propri recapiti e confermare poi invio della domanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *