Cala la fiducia a Giuseppe Conte: il Premier cala nei sondaggi all’avvio della fase 3

Pubblicato il: 3 Giugno 2020 alle 1:59

Governo Conte si avvicina sempre di più alla sfiducia? A quanto pare le cose non si mettono bene per il Presidente del Consiglio e la sua squadra di Governo che starebbe calando sempre più nei sondaggi. Ecco cosa sta succedendo in questi giorni nel mondo della politica italiana.

Critiche a Giuseppe Conte

Gestire l’emergenza della pandemia non è stato davvero molto difficile per la squadra di Governo, la quale si è comunque trovata costretta ad affrontare un qualcosa che prima di ora era possibile leggere solo ed esclusivamente nei libri di storia.

Impossibile stabilire se le mosse in atto siano state quelle giuste o se qualcuno avrebbe potuto fare meglio di Giuseppe Conte, ma il Presidente del Consiglio e la sua squadra di Governo si avvicina sempre di più alla sfiducia? Sono state davvero tante le critiche che sono state mosse a Giuseppe Conte circa la gestione della pandemia nella nostra nazione, un qualcosa che ha infierito molto anche nei sondaggi dedicati al mondo della politica, dove il Premier sarebbe in calo.

Cala la fiducia a Giuseppe Conte

A quanto pare le cose per Giuseppe Conte e la squadra di Governo non si mettono bene, mentre Fratelli d’Italia sembrerebbe essere in salita nei sondaggi.

Quanto detto viene confermato anche dal sondaggio reso pubblico da Today in cui è possibile leggere le seguenti percentuali:

  • Lega 26%
  • Partito Democratico 20,3%
  • Movimento 5 Stelle 15%
  • Fratelli D’italia 15%
  • Forza Italia 8,2%
  • Italia Viva 3,1%
  • La Sinistra 2,7%
  • Azione 2,5%
  • +europa 1,8%
  • Verdi 1,7%
  • Altri Partiti 3,7%
  • Astensione/incerti 42,1%

“Gli sforzi collettivi hanno dato i risultati sperati”

Il futuro polito di Giuseppe Conte, dunque, al momento è davvero in certo data anche il gradimento da parte di coloro che hanno preso parte ai sondaggi riguardante gli esponenti della politica italiana.

A ogni modo, adesso per Giuseppe Conte è giunto il momento di dedicarsi totalmente alla ripresa della nazione, come ha sempre spiegato in questi mesi di lockdown. Non a caso, ecco che lo stesso Premier in occasione di uno dei suoi discorsi alla nazione ha dichiarato: “Gli sforzi collettivi hanno dato i risultati attesi. Affrontiamo un rischio calcolato. Da lunedì riprende la vita sociale e riprendono gli incontri con gli amici. I dati delle curve epidemiologiche sono incoraggianti. Lo Stato monitora e potrà stringere di nuovo. Siamo nella condizione di affrontare la Fase 2 con fiducia ma anche con senso di responsabilità. Piscine e palestre aperte di nuovo dal 25 maggio. I cinema e i teatri potranno riaprire dal 15 giugno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *