Chi è Francesco Bettuzzi chi è cosa fà: Vita privata, Età, Lavoro, Ex fidanzato Elisabetta Gregoraci

Chi è Francesco Bettuzzi?

  • Nome: Francesco Bettuzzi
  • Età: 45 anni
  • Data di nascita: 9 agosto 1975
  • Segno Zodiacale: Leone
  • Luogo di nascita: Parma
  • Professione: Imprenditore e pilota
  • Altezza: n.d.
  • Peso: n.d.
  • Tatuaggi: ha un grande tatuaggio sulla spalla e sul braccio destro e uno squalo sul petto all’altezza del cuore.
  • Profilo Instagram: @francescobettuzzi

Francesco Bettuzzi è stato per tre anni il fidanzato segreto di Elisabetta Gregoraci. Dopo che la showgirl è entrata nella Casa del GfVip da single (anche se si parla di un ragazzo che la aspetta a Monte Carlo), l’imprenditore ha deciso di raccontare per la prima volta a “Chi” la loro relazione.

Domanda. Quando vi siete conosciuti lei e la Gregoraci? Risposta. «Nel 2014, a una cena fra amici a Monte Carlo. Mi è piaciuta subito, è una che fa effetto, ma la nostra frequentazione è iniziata dopo la fine del suo matrimonio». D. È stato nell’ombra per tanto tempo con grande discrezione. R. «All’inizio mi è sembrato giusto, non era bello che lei si facesse vedere con un altro subito dopo la separazione». D. Qual è la cosa più folle che avete fatto per non farvi trovare dai paparazzi? R. «Una volta siamo andati a Parigi in auto per evitare che qualcuno ci potesse vedere in aeroporto». D. Visto che è un pilota, non poteva portarla in aereo? R. «Sono un pilota di linea, non potevo prendere un Boeing 737 soltanto per noi (ride, ndr)».

D. I fotografi erano disperati. R. «Abbiamo evitato luoghi dove ci potessero riconoscere. Siamo andati anche in Thailandia, lì potevamo girare fra la gente senza timore». D. Poi, però, tutto questo mistero l’ha infastidita. R. «Quando è passato un po’ di tempo dalla separazione sono diventato insofferente perché, a quel punto, non ci sarebbe stato niente di male nel farsi vedere insieme». D. La causa era Briatore? R. «Abitano a Monte Carlo a 300 metri di distanza e hanno un figlio che fa da collante, era molto presente. Ma ho sempre suggerito a Elisabetta di tenere buoni rapporti con lui».

D. Era condizionata dal giudizio dell’ex marito? R. «Ogni tanto si incupiva quando veniva fuori questo tema, ma non ho mai insistito per saperne di più e non sono mai entrato nelle loro discussioni. Di certo, quando usciva una paparazzata con noi due, il nostro rapporto ne risentiva». D. A un certo punto, però, siamo all’inizio del 2019, postate un vostro selfie dalla Thailandia. Una prova d’amore di Elisabetta. R. «Assolutamente, solo che è arrivata in un momento in cui il rapporto si stava spegnendo». D. Poteva vivere il legame alla luce del sole, non era contento? R. «C’era sempre una tensione latente e il nostro rapporto non si evolveva. Pubblicare un selfie poteva servire a sdoganare la nostra unione, ma, se questo non la rendeva tranquilla, allora era solo un contentino che mi voleva dare e non cambiava niente». D. Facevate progetti? R. «Parlavamo di andare a convivere».

D. È vero che, pochi mesi prima di lasciarvi, avete litigato perché Elisabetta aveva visto Briatore in famiglia e avevano postato una foto insieme? R. «Non era quello, perché quando due persone hanno un figlio insieme sarebbe sciocco infastidirsi se pubblicano una foto di un compleanno o della Prima Comunione. Ma i due contesti, quella della sua famiglia e quello del nostro rapporto, andavano tenuti ben distinti e con assoluta chiarezza. Mi sono allontanato quando le discussioni sono diventate più frequenti dei momenti spensierati, ho perso l’entusiasmo dei primi tempi».

D. Elisabetta ci disse che gli uomini non reggevano la pressione o il confronto con Briatore. R. «Mi sembra assurdo, io sono io e Briatore è Briatore, non ho mai sentito la pressione, magari la sentivano altri». D. Quando è finita? R. «Circa un anno fa. Sono partito per Bali proprio per prendere le distanze e chiudere. Da allora non ci sono stati contatti». D. Di recente non c’è stato un riavvicinamento? R. «No, Elisabetta ha soltanto chiamato un nostro amico a Lampedusa perché aveva visto nelle mie storie immagini di grigliate e voleva sapere con chi fossi».

D. Sta seguendo il GfVip? È geloso di Elisabetta? R. «Lo seguo un po’ per lei, ma non sono geloso perché Elisabetta deve rifarsi una vita. Se le piace questo ragazzo (Pierpaolo Pretelli, ndr) è giusto che si trattenga nella Casa e che, una volta fuori, faccia quello che le pare». D. Forse, conoscendo le problematiche che comporta stare con Elisabetta, Pretelli non ha proprio la struttura adatta. R. «Diciamo che ci vuole uno con le spalle appena più larghe (ride, ndr), ma, se si piacciono e nasce l’amore, perché no?».

D. Lei ha chiuso? R. «Ho chiuso totalmente. Voglio bene a Elisabetta, ma non riprenderei mai il discorso perché non c’è più amore, si è bruciato tutto». D. Che cosa l’ha conquistata della Gregoraci? R. «Prima di tutto c’è una cosa che ci lega intimamente, e cioè il fatto che abbiamo perso entrambi la mamma da ragazzi ed è un dolore che può capire soltanto chi lo ha provato. E poi sono curioso del mondo e della vita e ho provato a trasmetterle le mie passioni: Elisabetta con me ha fatto cose che non aveva mai fatto, come correre in mountain bike nella neve o prendere il brevetto per le immersioni». D. Elisabetta ha un’immagine pubblica che non le corrisponde. R. «Sì, qualcuno ha detto che non la vedrebbe su un divano a mangiare la pizza nel cartone, invece è quello che abbiamo fatto, non ha bisogno di vivere nel lusso, siamo stati in posti bellissimi, ma anche in ripari di fortuna».

D. Briatore ha criticato la voglia di mettersi in gioco al GfVip. R. «Non ha detto una cosa sbagliata, nel senso che non è il luogo migliore per essere spensierata e tenersi lontana dal gossip. Le ho suggerito di studiare recitazione, di fare teatro, ma è giusto che voglia trovare le proprie soddisfazioni e, se le piace tagliare il nastro a una sagra, è giusto che lo faccia». D. Quale messaggio le manderebbe nella Casa? R. «Le consiglierei di essere sempre Elisabetta, di non recitare. Quando è Elisabetta e non la Gregoraci tira fuori il meglio di sé e la sua figura diventa una figura vincente che piace alle persone perché è più vicina a loro di quanto si possa pensare. Deve essere spontanea perché lei è bella così». D. Secondo lei Briatore è stato bravo a far sentire sempre la propria presenza a Elisabetta? R. «È stato bravo? Non lo so, è chiaro che insistere con una persona che non ti vuole più diventa un problema, diventa una questione di orgoglio, ma troppo orgoglio può portare a commettere errori, meglio fermarsi un passo prima». D. Che cosa farà nel futuro? R. «Sono appena stato tre medi a Lampedusa, dove abbiamo una scuola di diving e curo altre aziende in attesa di sapere se potrò tornare a fare il pilota di linea, se potrò tornare a volare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *