Coronavirus, cresce il numero di morti nel Regno Unito: la situazione degenera

La situazione coronavirus starebbe prendendo un piede drammatico e il virus si sta diffondendo sostanzialmente in tutti i paesi del mondo. La situazione in Italia è davvero drammatica e nelle ultime 24 ore e si è registrata un’impennata di decessi e di contagi anche nel Regno Unito. Nello specifico, è stato registrato un picco di 40 morti in più rispetto ai giorni precedenti nelle ultime 24 ore e questo ha fatto sì che la popolazione sprofondasse nel panico più totale. Sono questi i dati diffusi dal Ministero della Salute britannico annunciando quindi che nel Regno Unito si è registrato davvero un picco di decessi e che così i morti sono saliti a 184 però circa 40 in più rispetto ai giorni precedenti.

Coronavirus, nel Regno Unito la situazione è sempre più drammatica

Nel frattempo a Londra è già grave crisi  in ospedale per la carenza dei posti letto e stiamo parlando del Northwick Park Hospital di Harrow che si trova nel sobborgo del nord-ovest di Londra. Secondo le parole degli esperti sembrerebbe che questa struttura sia in crisi per i tanti pazienti affetti da coronavirus che hanno necessità di essere ricoverati. La struttura però non ha a disposizione tutti i posti necessari perché al momento sono disponibili soltanto 33 posti letto e sono tutti esauriti.

Le parole del Premier Boris Johnson

Tra l’altro non ci sarebbero nemmeno attrezzature necessaria per poter ospitare i malati. Nella giornata di ieri il premier Boris Johnson ha dichiarato nel corso di una conferenza stampa un’inversione di tendenza rispetto alle epidemie di contatti nel Regno Unito, piuttosto vicina. “Il Regno Unito è a 12 settimane dall’inversione di tendenza. Credo che possiamo sconfiggere il virus e lo faremo“, sarebbero state queste le parole riferite dal premier Johnson. Queste dichiarazioni però sarebbero state smentite, dopo la diffusione dei dati pubblicati dal Ministero della Salute britannico.

Nella giornata di ieri i casi erano 3.229 ed i decessi 144; oltre 65 mila sono le persone sottoposte al tampone, ad oggi il test che da la possibilità di capre se si è affetti da Covid-19. A parlare della diffusione del coronavirus nel Regno Unito è stato il Times ovvero uno tra i maggiori quotidiani britannici che ha sede proprio a Londra e che ha pubblicato nell’esposizione un articolo dove parla di questa situazione molto difficile soprattutto nelle Midlans occidentali, la regione occidentale dell’Inghilterra centrale dove al momento ci sarebbe un focolaio.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.