Coronavirus, la voce del sindaco dai droni: “Dove c*** andate? A casa a calci in c***”

Il sindaco di Messina, Cateno De Luca è tra i personaggi istituzionali alla ribalta per la gestione dell’emergenza coronavirus. D’altronde al Sud conoscono bene il pericolo e stanno facendo tutto il possibile per evitare che il coronavirus si diffonda in maniera consistente: il sistema sanitario non reggerebbe l’urto di numeri pesanti come quelli del Nord Italia.

Il primo cittadino di Messina ha messo in uso anche i droni e ha ideato un modo per spaventare chi viola le restrizioni della quarantena uscendo di casa. De Luca sta monitorando il prima persona il rispetto delle misure ed è sempre pronto a sgridare i furbetti: “Dove c*** andate? Vi mando a casa a calci in c***”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.