Coronavirus, scienziati scoprono a che temperatura muore il virus: brutte notizie

Pubblicato il: 18 Aprile 2020 alle 5:18

Brutte notizie per chi pensava che il caldo potesse sconfiggere il coronavirus. Alcuni erano convinti che con l’arrivo dell’estate il virus sarebbe sparito, ma una ricerca ha studiato e rivelato a che temperatura scompare.

Basandosi su alcuni test fatti dagli scienziati dell’Università Aix Marseille, in Francia, è stato scoperto che il virus resiste anche a temperature molto alte. Una brutta notizia per tutti quelli che già stavano programmando le loro vacanze.

I ricercatori francesi hanno sottoposto i ceppi del Coronavirus a 60° per circa un’ora, il risultato è stato che il calore non è stato capace di ucciderli tutti. Questo significa che non sarà certo che il virus potrà essere debellato nemmeno alle temperature alte. L’ipotesi era già stata smentita da diversi esperti ma molti ancora speravano di poter trascorrere un’estate in pieno relax.

La ricerca francese ha scoperto a quale temperatura muore il virus. Hanno preso due ceppi e li hanno sottoposti ad una temperatura di 60° uno con proteine animali (contaminato) e uno senza nessun condizionamento sono emersi due risultati del tutto sconvolgenti. Continua…

Il primo ha resistito e addirittura si è riprodotto, mentre il secondo si è stato totalmente eliminato. Ma questo non significa che si tratta di una correlazione tra il virus e il caldo, poichè nonostante le elevate temperature il Covid-19 è in grado di adattarsi.

In un secondo test invece, il ceppo si è adattato alla temperatura di 92° per 15 minuti di esposizione: In questo caso l’efficacia è risultata totale. Quindi la temperatura alla quale il virus può essere debellato deve superare o almeno raggiungere i 92°.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *