coronavirus nuovo dpcm

Dpcm in arrivo: si va verso il coprifuoco nazionale e divieto di spostamento

Coronavirus nuovo Dpcm in arrivo nelle prossime ore. Purtroppo si complica la situazione a livello nazionale per via della diffusione del covid-19. Il governo già da qualche giorno è al lavoro per cercare di trovare delle nuove soluzioni e delle nuove misure restrittive che potrebbero arrivare già a partire da questo fine settimana. Sembrerebbe che il governo abbia pensato di inasprire ancor di più le misure anti covid seguendo il suggerimento anche degli esperti che prevedono una ulteriore restrizione alle attività non essenziali e alla mobilità.

Coronavirus nuovo Dpcm in arrivo nelle prossime ore

È stato proprio Giuseppe Conte nelle scorse ore ad annunciare ai cittadini italiani che ben presto è un arrivo un nuovo dpcm. Purtroppo i dati ad oggi in possesso di tutti noi sono piuttosto preoccupanti. Sono aumentati i casi in modo esponenziale e l’indice di trasmissibilità ha raggiunto l’1,50 mettendo in difficoltà i servizi sanitari territoriali. Sarebbe difficile ad oggi riuscire a tracciare in modo completo le catene di trasmissione del contagio e quindi l’unica opzione al momento sarebbe quella di istituire un coprifuoco nazionale quello che già è stato adottato da Alcune regioni come Lombardia, Lazio e Campania.

Coprifuoco nazionale e chiusura anticipata per bar e ristoranti

Diverse regioni spingono al coprifuoco nazionale e alla chiusura di diversi attività come bar e ristoranti già a partire dalle ore 18, eliminando in questo modo il momento dell’aperitivo che come sappiamo è uno dei momenti di maggiore aggregazione e assembramento. Andrebbero però salvaguardati vviamente la scuola ed il lavoro. Tuttavia il governo considera queste misure troppo restrittive e si starebbe pensando ad una chiusura alle ore 23 piuttosto che alle 24 per le attività quali bar e ristoranti. E di conseguenza quali attività potrebbero chiudere sulla base di questo nuovo Dpcm che potrebbe arrivare già anche oggi? Sarebbero osservate speciali le piscine e le palestre, nonostante comunque ci siano già delle misure piuttosto restrittive al riguardo.

Restrizioni per piscine, sale giochi e centri commerciali

Potrebbero anche subire queste misure le sale giochi ed i centri commerciali che soprattutto in questo periodo sono molto affollati durante il fine settimana. Potrebbe esserci anche una nuova stretta per il bar e i ristoranti, anche se in questo momento si cerca di tutelare questa categoria. Si discute più che altro  sull’orario di chiusura che al momento è fissato per le ore 24, ma potrebbe essere anticipato alle ore 23 o addirittura alle 22. Potrebbe anche esserci una nuova stretta sugli spostamenti tra le regioni e le arie che sono a maggior rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *