Enrico Brignano, grande commozione da Maurizio Costanzo “Potessi tornare indietro…”

L’attore Enrico Brignano è stato ospite a L’intervista di Maurizio Costanzo andato in onda ieri sera giovedì 26 marzo 2020. Pare che nel corso della sua intervista l’attore abbia confessato un po’ quelli che sono state le sue gioie ma anche le sue paure e debolezze vissute nel corso della sua vita. Nello specifico, nel corso della chiacchierata con Maurizio Costanzo l’attore avrebbe raccontato al giornalista quella che è stata la storia della sua vita, della sua infanzia e anche la sua carriera.

Come lui stesso ha ricordato, Brignano sta insieme a Flora Canto ormai da parecchi anni e 4 anni fa sono diventati genitori di una bambina di nome Martina. “E’ stato un momento di attesa lunghissimo, il che lo rende un miracolo ancora più bello a 50 anni”, ha raccontato Brignano.” Ora sta diventando più consapevole; sa che il nonno Lino ora non c’è, poi gli spiegherò perché” racconta Enrico, riferendosi al padre, che lo ha lasciato nel 2011. Ma cosa ha riferito in più l’attore?

Enrico Brignano ospite a L’Intervista di Maurizio Costanzo

Nel corso dell’intervista con Maurizio Costanzo pare che Enrico Brignano abbia parlato anche del padre che purtroppo è venuto a mancare circa 9 anni fa. A tal riguardo l’attore avrebbe riferito quanto segue “Lui era di origine siciliana ma veniva dalla Tunisia…poi ad un certo punto è stato cacciato, in quanto italiano”. Poi Brignano avrebbe aggiunto: “Aveva 18 anni e non aveva nemmeno le scarpe quando è arrivato in Italia“. Il comico per chi non lo sapesse è originario di Dragona, una borgata che si trova vicino ad Acilia, appena fuori da Roma. A suo dire, per lui la sua famiglia è stata grande fonte di ispirazione per la sua carriera.“Mio padre aveva fatto fino alla terza elementare, in Tunisia; non sapeva quasi niente, ma mi ha insegnato il valore della verità“, ha aggiunto l’attore.

Brignano parla dei suoi genitori

Quest’ultimo parlando dei suoi genitori avrebbe detto che non sono mai stati molto affettuosi. “Ecco, tornando indietro, forse oggi a mio padre direi ‘Diciamocelo: ti voglio bene!’“, ha dichiarato Brignano. Poi alla domanda di Maurizio Costanzo su cosa gli manca più del padre, l’attore avrebbe detto: “Mi mancano i suoi silenzi, la sua tranquillità…da quei momenti insieme, in macchina, in cui stava zitto io capivo che stava pensando ‘Mio figlio ce l’ha fatta’ ed era sereno“. L’attore ha parlato con grande commozione mentre ricordava il padre e la morte di quest’ultimo avvenuta nel 2011. “Io ero in tournèe, e non ho avuto il tempo di dirgli ‘Ti voglio bene’…in questi giorni ci penso e capisco le persone al Nord, ora, che non posso salutare i propri cari malati…“, ha concluso Brignano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *