Gabriel Garko al Grande Fratello Vip, coming out e piange in diretta: “Adua, era una favola finta”

Pubblicato il: 26 Settembre 2020 alle 5:20

“Il segreto di Pulcinella…”, un lungo pianto di Gabriel Garko. E’ andato via dalla casa più spiata d’Italia ossia quella del Grande Fratello Vip senza più quel peso sullo stomaco. Più leggero. “Prendo il mio bambino per mano”, racconta Gabriel Garko, intraprendente più che mai. Legge una lettera ad Adua Del Vesco parlando di una “favola falsa” (riferito alla loro storia d’amore). Si commuove e fa sognare l’Italia. Il suo coming out rende una serata a colori. Finalmente.

Gabriel Garko, ecco cosa diceva in un intervista di pochi mesi fa

È da poco uscita la sua biografia, Andata e ritorno, in cui attraverso il racconto della sua carriera compie un viaggio all’interno di sé stesso.

Quando ha iniziato questo percorso? «Il giorno in cui guardandomi allo specchio mi sono visto come se fossi sulla copertina di un magazine: non è stata una bella sensazione. Quando fai
questo lavoro è come se viaggiassi sempre a trecento chilometri all’ora, a un certo punto, se non hai freni buoni, rischi di non riconoscerti più».

Si è guardato dentro, raccontando anche i lati bui della sua vita, come la tentata violenza subita a 16 anni.

Quanto ha intuito questo episodio sui suoi rapporti futuri?

«Sono riuscito a circoscriverlo, a non ampli”carlo pensando che da quel momento in poi tutti si sarebbero comportati così. Non amo avere pregiudizi sulle persone che si
avvicinano a me».

Ha scritto poco delle sue storie d’amore invece. Perché?

«Per due motivi: questo è stato un viaggio dentro me stesso, se avessi dovuto raccontare i miei amori, sarebbe stata un’altra cosa. L’altro motivo è perché sulle mie storie passate si è
detto anche troppo e sempre nel modo sbagliato».

A parte le storie con Eva Grimaldi e Adua Del Vesco, le hanno attribuito molti flirt.

«Un giorno dicono che sono fidanzato con Gabriele Rossi, il giorno dopo con una ragazza con cui mi fotografano. A un certo punto della mia vita mi sono fermato e ho detto: “Lascia che scrivano”. Alla “ne tutti dobbiamo lavorare quindi se do la possibilità a qualcuno di farlo scrivendo su di me, ben venga».

Perché sono finite le sue storie?

«A volte proprio per colpa del gossip. Quando la storia diventa troppo morbosa per i media, è difficile mantenere la giusta distanza. Altre, per il sesso. Personalmente, se con la persona con cui sto non ci sono più il divertimento, la goliardia e anche la lussuria, meglio lasciarsi. Quello che determina il rapporto d’amore viene prima, ma nel mezzo di una relazione deve esserci sesso puro».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *