Kate Middleton e William, la Duchessa in angoscia per la distanza e rischia l’esaurimento

Pubblicato il: 19 Giugno 2020 alle 4:22

Nuovo momento di sconforto per Kate Middleton e il Principe William. La coppia reale sta per vivere un momento molto speciale, ma a quanto pare sarà costretta a farlo in totale solitudine. Ecco la grande preoccupazione di Kate Middleton.

La preoccupazione di Kate Middleton

Nel corso degli ultimi mesi abbiamo avuto modo di vedere Kate Middleton e il resto della famiglia reale al centro dell’attenzione mediatica a causa del Covid-19, soprattutto dopo il contagio per il Principe Carlo.

La paura per i membri della famiglia è cresciuta notevolmente, tanto che la Regina Elisabetta ancora oggi sarebbe ancora in quarantena circondata solo da persone di fiducia e non è ben chiaro se abbia avuto già modo di incontrare il Principe Carlo dopo la sua guarigione, magari con le dovute cautele del caso. Nel frattempo, ecco che l’attenzione mediatica si concentra su Kate Middleton che starebbe vivendo un momento davvero molto delicato anche in vista di varie preoccupazioni che non le stanno permettendo di vivere serena nel quotidiano. Dunque, cosa sta succedendo a Buckingham Palace?

La distanza in famiglia…

Ebbene sì, il Coronavirus ha momentaneamente diviso i membri della famiglia reale dei Windsor, anche se sembrerebbe che Carlo sia comunque riuscito a incontrare almeno il figlio William e i nipotini.

A ogni modo, il prossimo 21 giugno sarà il compleanno del Principe William e a preoccupare Kate Middleton vi è il fatto che non sarà possibile festeggiare come lei desiderava, e quindi insieme a tutta la famiglia e magari qualche amico. A quanto pare, date le misure di sicurezza imposte sul distanziamento sociale ha fatto in modo che anche per la Duchessa di Cambridge e il marito cambiassero i piani… anche se al momento sarebbe ancora presto per trarre delle conclusioni affrettate circa gli imminenti festeggiamenti del compleanno del Principe William.

“Sono stato preoccupato per lui”

Comunque sia, al momento sembrerebbe che il Principe William sia comunque felice di sapere che il padre sia davvero bene e che abbia superato in modo eccellente il contagio da Coronavirus. Ricordiamo, che poco dopo l’accaduto il nipote della Regina Elisabetta aveva rilasciato la seguente dichiarazione in occasione di un’intervista: “È stato fortunato. Come io sono stato preoccupato per lui, anche altre persone hanno vissuto una condizione simile. Per questo è importante in questa quarantena aveva un imponente supporto psicologico per le persone che hanno parenti affetti dal virus”.

Possiamo tranquillamente affermare, dunque, che la buona sapute del Principe Carlo per il figlio William sia già un bel regalo che la vita gli ha offerto.

La sua bella favola si è trasformata in una gabbia. E, nonostante non le siano mai mancate né lucidità né strategia, questa volta proprio non riesce a uscirne. Che nel corso della loro vita insieme ci sarebbero stati momenti di crisi con il marito, il principe William, Kate lo aveva già messo in conto fin quando si erano fidanzati all’università.

Ma che gli impegni sarebbero diventati così asfissianti da non lasciarle tempo da condividere con i suoi figli, i principini George, Charlotte e Louis, questo la duchessa di Cambridge non avrebbe mai potuto prevederlo. E la cosa ché le brucia di più non sarebbero gli impegni in sé ma il fatto che si sia dovuta accollare assieme al marito anche quelli che sarebbero spettati alla cognata rivale Meghan e al principe Harry, che si sono trasferiti negli Stati Uniti. La stampa inglese ha consultato diverse fonti ritenute vicine alla famiglia reale prima di giungere all’amara conclusione: Kate non ce la fa più e sarebbe sull’orlo di un esaurimento nervoso.

Le giornate di Kate e William sono state scandite da visite alle associazioni di volontariato (poi diventate “virtuali” attraverso l’applicazione Zoom) e da tutto il lavoro da svolgere dietro le quinte per tirare le fila di una organizzazione regale articolata e complicata. Sono compiti che fino a qualche mese fa svolgeva la94enne regina. Poi, però, l’emergenza Coronavirus ha costretto la monarca a isolarsi nel castello di Windsor assieme al marito Filippo. Il principe Carlo, il legittimo erede al trono, che comunque ha già 71 anni, si è addirittura ammalato.

E anche se da Buckingham Palace assicurano che Elisabetta ha comunque tenuto la sua riunione settimanale con il primo ministro via telefono e che la valigetta rossa con i documenti più importanti da passare al vaglio le viene recapitata ogni giorno, il Covid le rende impossibile – ora e ancora per chissà quanto tempo – incontrare politici, funzionari e semplici cittadini.

Un bel problema per un’istituzione che vive di immagini e gesti simbolici e qualcuno storce il nasó. Andrew Morton, il biografo della principessa Diana, sempre informato di quanto avviene a palazzo, ha spiegato: «È terribile a dirsi, ma la cruda verità è che la pandemia ha messo brutalmente fine al suo regno». Nei fatti, Morton ha dato voce a quel la parte della corte che preme affinché la regina lasci il trono agli eredi. Il primo in linea di successione è Carlo (che in questi giorni ha incontrato il presidente francese Macron), ma anche lui come la madre appartiene a una fascia di età a rischio.

Sono tanti coloro che vorrebbero William e la moglie sul trono. Kate lo sa e questo non fa altro che aumentare il suo disagio: la corona pesa e chiede devozione instancabile. Non aiutano, poi, le critiche ricevute a mezzo stampa da parte del1 la nobiltà inglese che non le perdona di essere figlia di uno steward e di un’assistente di volo. Ma un aiuto potrebbe arrivare proprio dalla monarca. La foto ufficiale per i 99 anni di Filippo mostra una coppia ancora in forma. La regina ha tutta l’intenzione di guardare avanti. Ha fatto la prima telefonata della sua vita via Zoom e già progetta la festa per i 100 anni del consorte. E Meghan? Debbie Frank, l’astrologa che fu di Diana, si lancia e prevede che resterà incinta entro la fine dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *