L’Eredità dal 4 maggio 2020: Flavio Insinna in onda con le professoresse

I fan de L’Eredità sono in trepidante attesa di scoprire se il game show partirà con le nuove registrazioni o meno nella Fase 2 della pandemia e non solo. Le Professoresse saranno di nuovo presenti in studio insieme a Flavio Insinna?

Le Professoresse in quaranta

Dal momento in cui è scoppiata l’emergenza Codiv-19, le Professoresse de L’Eredità hanno chiesto alla produzione del game show di essere esonerate dalla presenza in studio al fine di prevenire il contagio anche per loro.

A dare la notizia è stata Ginevra Pisani che recentemente ha raccontato la quarantena al quotidiano Il Giornale: “Diciamo che sta andando bene. Si vive h24 tra le mura di casa quindi non è che sia il massimo, soprattutto per una persona come me attiva, dinamica e alla quale piace stare all’aria aperta. Anche la vita sociale ne risente, per quanto i social siano un punto di incontro, rimango dell’idea che toccare una persona, avere il contatto fisico e visivo sono un’altra cosa”.

L’Eredità dal 4 maggio 2020

Come abbiamo avuto modo di spiegare all’inizio del nostro articolo, l’attenzione mediatica si concentra su quello che sarà il nuovo palinsesto televisivo per le emittenti Rai e Mediaset.

Flavio Insinna potrebbe tornare a registrare le puntate de L’Eredità dal 4 maggio in poi, giorno in cui comincerà la fase 2 della pandemia del Codiv-19, ma al momento non è ben chiaro se anche le Professoresse, e soprattutto Ginevra Pisani, saranno presenti in studio.

“Flavio Insinna è un arista a 360°”

Cosa succederà nei prossimi giorni è davvero un mistero, ma Flavio Insinna è pronto a tornare al timone de L’Eredità e anche Ginevra Pisani nutrirebbe lo stesso desiderio.

Non a caso, l’ex corteggiatrice raccontandosi al quotidiano in questione ha fatto anche la seguente confessione su Flavio Insinna: “Benissimo, è un lavoro bellissimo in cui stavo dando tutta me stessa. Stavo imparando diverse cose, stare su un palco, ballare, anche se ho studiato danza ma quando ti trovi in uno studio a fare questo come mestiere hai una responsabilità diversa, lì sei valutata come professionista”. Successivamente, l’inflencer ha concluso il suo intervento parlando del conduttore e spiegando ulterilmente: “Flavio Insinna è un artista a 360°, io lo osservo tantissimo e cerco di prendere il più possibile e cogliere tutto dalle sue battute, dal suo modo di stare sul palco e gestire tante persone. Quello lo rende così bravo, non c’è mai un attimo di silenzio“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *