Maradona vuole essere imbalsamato, lo ha scritto in una lettera

⭐ Unisciti al nostro Canale di Telegram ⭐

Quanti segreti e quanti misteri ci sono ancora dietro la morte di Diego Armando Maradona. Il Piebe de oro, il 25 novembre  2020,  si è spento lasciando il mondo con il fiato sospeso. Il presidente dell’Argentina ha addirittura chiesto tre giorni di lutto nazionale per ricordare e omaggiare il grande campione che ha fatto la storia del calcio. A soli due giorni dalla sua morte già si parla di eredità, patrimonio e figli illegittimi che potrebbero spuntare dal nulla. Da ieri sera, si è aggiunta anche la presenza di una lettera misteriosa, che avrebbe scritto Diego al suo legale…

Diego Armando ha chiesto di essere imbalsamato

Armando Maradona avrebbe firmato molto tempo fa, una lettera in cui sostiene che, in caso di morte, il suo corpo dovrebbe essere imbalsamato. La notizia, diffusa nella tv argentina di Torneos y Competencias (TyC), e’ arrivata in tutto il mondo, mentre la gente gli va a dare l’ultimo saluto nella Casa Rosada che sta degenerato un vero caos.

Al riguardo il giornalista Martin Are’valo ha indicato che mesi fa Maradona ha firmato una lettera chiedendo che nel momento del decesso, il suo corpo fosse imbalsamato, per proteggerlo dal trascorrere del tempo. La lettera in questione, ha concluso Are’valo, sara’ consegnata alla famiglia di Diego al suo arrivo nel cimitero ‘Jardin de Bella Vista’.

Un desiderio quello del campione a cui nessuno era a conoscenza. La sua salma per ora è stata portata al palazzo presidenziale argentino, la Casa Rosada, dove oltre mezzo milione di persone si è recato per dargli l’ultimo saluto. Maradona verrà poi portato al cimitero Jardin di Bella Vista, dove sono sepolti anche il padre Don Diego e la madre Dona Tota.

L’ultimo saluto a Maradona a Casa Rosada

Poche ore fa la bara di Diego Armando Maradona  e’ stata fatta uscire dal retro del Palazzo presidenziale, per evitare follie da parte dei tifosi e non solo. Infatti, fuori a Casa Rosada erano presenti numerosi assembramenti e la polizia non è riuscita a fermare il loro desiderio di voler dare l’ultimo saluto al proprio campione.

A inizio giornata, ha sparato gas lacrimogeni contro gli appassionati arrabbiati, che hanno scoperto che la camera ardente sarebbe stata chiusa prima del previsto. Successivamente, il governo argentino per evitare che succedesse un vero caos ha fatto marcia indietro. Decine di migliaia di tifosi hanno passato ore ad attendere l’opportunità di rendere omaggio a Maradona per l’ultima volta.

⭐ Unisciti al nostro Canale di Telegram ⭐

Condividilo!

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono contrassegnati *