‘Perde la testa per una donna’ Maria De Filippi, amore lesbo: è successo in diretta

C’è posta per te è uno dei programmi Mediaset condotti da Maria De Filippi e più seguiti dal pubblico italiano e va in onda ogni sabato sera su Canale 5. Molti italiani si rivolgono al programma per risolvere dei problemi sorti con un familiare, un parente, un amico, un marito, una moglie, un fidanzato. Non sempre però tutti i tentativi vanno a buon fine e non sempre Maria De Filippi riesce nel suo intento. Ebbene, proprio durante la puntata che è andata in onda il 22 febbraio Maria sarebbe letteralmente sbottata contro la madre della sua ospite in studio. Ma cosa è accaduto?

C’è posta per te, storia di un amore lesbo: arriva lo sfogo in diretta

Nello studio di Maria De Filippi nel corso dell’ultima puntata di C’è posta per te andato in onda lo scorso sabato, sarebbe andato in scena la storia di un amore travolgente, quello tra Miriam e Marcella. Questo amore non sarebbe stato accettato dalla madre di Marcella che lo ha definito “Non normale” perchè omosessuale. Proprio per questa ragione la donna ha deciso di rompere ogni tipo di legame con la figlia, nonostante prima avessero un gran legame. A chiamare Maria è stata la compagna di Marcella, ovvero Miriam che ha voluto dimostrare alla donna quanto tenesse alla figlia, mettendo da parte ogni tipo di affermazione omofoba.‘IO SU QUESTE COSE NON CI POSSO FARE NIENTE’ ed ancora ‘NON È NORMALE’. Queste le parole che la donna avrebbe detto con tanto dispiacere.

L’intervento di Maria De Filippi

Ad un certo punto sarebbe interventa la padrona di casa, che avrebbe a lungo tentato di far ragionare la donna, ricordandole quanto un tempo le due fossero unite. ‘RIFLETTI QUANDO DICI CHE NON È NORMALE PERCHÉ DICI A TUA FIGLIA CHE NON È NORMALE. LEI SI È SOLO INNAMORATA!’, queste le parole di Maria. La donna però avrebbe continuato a ribadire di non poter accettare questa relazione ed il fatto che la figlia sia innamorata di un’altra donna, perchè per lei l’amore è tra uomo e donna e non tra persone dello stesso sesso.

La donna alla fine avrebbe acconsentito ad aprire la busta e riabbracciare la figlia, mantenendo però le distanze da Miriam. Per Maria questa è una piccola vittoria e seppur felice a metà, la conduttrice rivolgendosi alle ragazze le avrebbe esortate a non mollare ed andare avanti. Chi lo sa magari un giorno la donna riuscirà ad accettare anche la compagna della figlia.

Ricomincia Amici (di Maria de Filippi, ovvio). Siamo alla 19esima edizione, la prima in periodo di Coronavirus. Sono soddisfazioni. Si inizia domani sera su Canale 5 e Maria si adegua, perché partire così presto non era decisamente un suo desiderio, semmai un’esigenza di Mediaset («per favore Maria, ci serve per questioni di palinsesto,fallo». «Ok, va bene», dev’essere andata piu o meno così).

L’ambaradan per quello che abbiamo capito è il seguente: 9 puntate totali, le prime 3 di venerdì contro la Corrida di Carlo Conti («Ma non siamo in competizione, anzi»), le altre 6 al sabato; le prime 6 decretano il vincitore nel «tutti contro tutti» (10 concorrenti, 6 cantanti e 4 ballerini, 2 vanno fuori dalle balle già domani), le ultime 3 confezionano l’edizione AllStars con Michele Bravi, Enrico Nigiotti, i ballerini Vincenzo e Sebastian e altri artisti passati dalla scuola, compreso il vincitore dell’edizione che va a incominciare («anche in questo caso stileremo una classifica ma sarà più che altro una festa»).

NUOVI VOLTI Quest’anno non si affrontano le celebri squadre, ma la giuria c’è eccome. Eccola: Loredana Berté, Gabri Ponte, Vanessa Incontrada e la partecipazione di Tommaso Paradiso «che dirà quello che vuole quando vuole». Parola di Maria. L’angolo del grande humor sarà affidato a Luciana Littizzetto, che «chiamerà da casa a piacimento, ho preso ispirazione dal siparietto con Amadeus e Fiorello a Sanremo». Come si arriverà al vincitore («Le donne mi sembrano più forti»)? Attraverso il televoto, i giudici e «il var», che poi è il giudizio degli esperti Peppe Vessicchio per il canto e Luciano Cannito per il ballo. Altre cose da sapere? Eccole: Al Bano e Romina saranno presenze fisse e daranno vita alla prima edizione di Amici Prof, ovvero si esibiranno con questo e quell’insegnante; in più – sulla scia modaiola del «monologo a tutti i costi» – ogni puntata sara arricchita da alcuni «motovatori» che diranno la loro sulla rava e la fava.

Si comincia con un tris di Sardine (Mattia Santori e soci) che si esibiranno sul tema dell’odio. Domanda:ma così non si rischia di dare una connotazione politica al tutto? Risponde Maria in persona: «Loro non sono espressione di un partito, quindi no. Il problema si porrebbe se invitassi Salvini». Zan zan! Altri ospiti di domani? Ghali, la Amoruso, Emma, Ermal Meta e Elisa. Praticamente una mezza milionata di cantanti per la gioia del pubblico che «Ci sarà, al momento non abbiamo restrizioni per il Coronavirus, nel caso ci adegueremo». Per il resto sono perle dell’ex sanguinaria De Filippi («È un’espressione che si è inventato il bravissimo D’Agostino»).

Su Michele Bravi: «A Sanremo l’hanno scartato, secondo me la sua canzone è bellissima». Sulla salute dei talent: «Non stanno andando bene, in particolare quelli musicali». Sullo stato della tv: «Ci sono dei programmi che chiuderei subito, ma non posso dirvi quali». SOCIAL Sulle differenze tra vecchi e nuovi talenti: «Un tempo non avevano il cellulare e vivevano meglio, ora si sentono costantemente sotto giudizio e ogni commento negativo diventa un problema, arrivano a prendere gli ansiolitici». Sempre sui talenti: «In ogni caso sono più scafati, hanno tutti un manager e un produttore e non sono qui solo perche cantano bene sotto la doccia».

Sull’importanza del traffico social e degli ascolti nella riuscita di un programma: «Non me ne frega nulla». Sull’industria discografica: «Era in crisi già prima del Coronavirus, si campa solo di concerti ormai». E ancora su Carlo Conti («francamente non mi va di andare contro di lui ma mi sono adeguata alle esigenze del canale e comunque sarà solo per tre puntate») e Milly Carlucci: «Per favore non inneschiamo un confronto con Ballando perché io francamente non ne posso più». E noi ubbidiamo perché Maria è Iddio della tv e Iddio della tv non va fatto incazzare. In più ha ragione, basta puttanate che siamo già saturi. Più de Filippi per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *