Mika è tornato nel nostro paese per un tour davvero speciale che durerà Fino a fine mese sarà presente nei Palazzetti delle principali città italiane. Il tour prende il nome di Revelation Tour e sembra sia stato davvero un grande successo fino ad ora. Il cantante è anche pronto per presentare il nuovo disco intitolato “My name is Michael Holbook”, dove Mika ha affrontato se stesso. Nella serata di ieri, invece, Mika è stato ospite a Sanremo come ospite di questa 70esima edizione ed ha cantanto ovviamente uno dei suoi piùù grandi successi e poi un pezzo nuovo del suo ultimo lavoro discografico.

Mika, chi è il suo fidanzato?

Al suo fianco come sempre la sua dolce metà ovvero Andreas Dermanis. Ma chi è il fidanzato di Mika? I due stanno insieme da più di quindici anni ed è un noto regista cinematografico di origini greche, ma londinese di adozione. Nello specifico Andreas lavora con i documentari e con i video musicali ed ha collaboratocon MTV ed anche con Sky Arte. Stando a quanto riferito dallo stesso Mika, pare che i due si siano incontrati proprio durante un programma televisivo e da quel momento, i due non si sono più lasciati a parte una breve pausa. Non si sa se Andreas sia stato in platea ad applaudire la sua dolce metà, visto che è molto geloso e riservato, ma sicuramente lo avrà atteso dietro le quinte.

E’ anche molto raro che i fotografi riescano a beccare i due insieme. “Il mio lavoro rende tutto più difficile e per Andy, che odia le complicazioni, non è sempre stato facile”, avrebbe riferito Mika nel corso di un’intervista. Pare che sia stato proprio grazie a Mika se Andy è riuscito a fare coming out e confessare alla famiglia di essere omosessale. Lo stesso artista avrebbe raccontato: “Eravamo seduti in cucina e mia madre ha detto: ‘Che differenza fa? L’ho sempre saputo e se non ne eri a conoscenza, questo è il tuo vero problema’”.

“Vogliamo adottre un bambino”, la confessione di Mika

Adesso che la loro relazione è abbastanza consolidata, pare che i due abbiano deciso di adottare un bambino, ma fino ad ora ad ostacolare questo progetto sembra essere stato solo il lavoro di Mika.”Io vivo una vita troppo egoista. Fare 15 mesi di tour equivale a un investimento emotivo gigantesco. Devi avere intorno persone tolleranti, che capiscono e accettano il fatto che ti stai “rovinando” la vita. Con un bambino questo non sarebbe possibile”, ha aggiunto ancora Mika.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here